facebook rss

Accordo sul contratto collettivo
dei metalmeccanici:
la soddisfazione della Fiom

ANCONA - La sigla sindacale sottolinea che si è ottenuto un aumento salariale di euro 112 al quinto livello, sono stati confermati i 200 euro annui di flexible benefits e si è affrontata una importante riforma dell’inquadramento professionale
Print Friendly, PDF & Email

La segreteria della Fiom di Ancona esprime soddisfazione per l’intesa che si è raggiunta in queste a ore nei tavoli romani, che ha portato alla firma dell’ipotesi di accordo del Contratto Nazionale di Lavoro. Il contratto era scaduto a fine 2019 e dopo aver affrontato la parte normativa e tra gli altri il tema dell’inquadramento professionale, l’ultimo passaggio si è sostanziato nella definizione della parte salariale. «Si è ottenuto un aumento salariale importante che va ben oltre il valore dell’inflazione e che migliora il precedente impianto, cercando al tempo stesso di dare una risposta, sui temi normativi, alle esigenze delle persone.- sottolinea la Fiom di Ancona – La capacità di mobilitazione della categoria Metalmeccanica e quella di contrattazione della nostra delegazione ha permesso di raggiungere un’intesa, dimostrando che anche dentro l’emergenza sanitaria è possibile trovare accordi, per restituire diritti e dignità al Lavoro. Nello specifico si è ottenuto un aumento salariale per il periodo di vigenza gennaio 2021/giugno 2024 di euro 112 al quinto livello, vengono confermati i 200 euro annui di flexible benefits, oltre ad una importante riforma dell’inquadramento professionale, il rafforzamento delle relazioni industriali, dei diritti di informazione/confronto/partecipazione, sul diritto soggettivo alla formazione; importanti clausole sono state inoltre introdotte sul tema appalti, smart working e sulla violenza di genere». Per la giornata di domani, sabato 6 febbraio, è convocato il Comitato Centrale della Fiom e dalla prossima settimana di svolgeranno i Direttivi e gli Attivi territoriali delle delegate e dei delegati, per poi mettere in campo una vasta campagna di assemblee nei luoghi di lavoro, «dando così applicazione ai principi democratici che sono un nostro valore imprescindibile» sottolinea la segreteria della Fiom Cgil di Ancona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X