facebook rss

Sacchi di pellet e tablet,
vendite-truffa online:
denunciati in due

FABRIANO - Dopo indagini tecnologiche i carabinieri sono risaliti a un 20enne e a un 30enne, ritenuti gli autori dei raggiri consumati sul web. Deferito all'autorità giudiziaria anche un giovane trovato in possesso di un telefonino rubato
Print Friendly, PDF & Email

(foto d’archivio)

 

Sacchi di pellet e un tablet comprati sul web ma mai consegnati agli acquirenti. Su entrambi i casi hanno indagato i carabinieri della Compagnia di Fabriano che dopo le segnalazioni delle vittime del raggiro, entrambe residenti nel territorio montano, sono riusciti a risalire agli autori della truffa online. Per il primo episodio è stato denunciato un 20enne calabrese che si era fatto accreditare da una donna 300 euro sul conto dopo essere stato contattato via internet per l’acquisto dei sacchi di pellet per stufe. Il carico comperato non è mai stato consegnato. Nel secondo caso è stato denunciato per analoghi motivi un 30enne pugliese da cui un fabrianese aveva acquistato un tablet ad un prezzo vantaggioso. Versata la cifra, l’apparecchiatura informatica non è mai arrivata al destinatario. I militari, comandati dal capitano Mirco Marcucci, hanno inoltre denunciato per furto un 30enne umbro che lavora nel Fabrianese trovato in possesso di un cellulare non suo. Lo smartphone era sparito da un bar di Genga dove lo aveva dimenticato una residente una residente del posto. La donna aveva sporto querela e dopo indagini tecniche i carabinieri sono riusciti a localizzare l’apparecchio, trovato in possesso del giovane dell’Umbria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X