facebook rss

«Esenzione Tosap e riduzione Tari»
Le richieste del Comitato Q+
per la prossima stagione balneare

GLI IMPRENDITORI della Riviera del Conero hanno chiesto un incontro al governatore Francesco Acquaroli per confrontarsi sulla programmazione turistica estiva e sull'organizzazione delle attività commerciali
Print Friendly, PDF & Email

L’avvocato Michele Carluccio (secondo da sinistra) con alcuni membri del Comitato Q+ degli imprenditori della Riviera del Conero

Il ‘Comitato Q+ imprenditori Riviera del Conero’ tira il bilancio del suo primo anno di vita e sollecita un incontro al governatore Acquaroli per discutere della prossima e imminente stagione turistica. «Un bilancio – sottolineano il presidente  del direttivo Giorgio Tucci con l’avvocato Michele Carluccio– che è da considerarsi enormemente positivo. Si è formata una numerosa rete interconnessa di imprenditori in grado di diffondere conoscenze utili circa le modalità di rispetto della normativa sanitaria per il contrasto della diffusione del Covid-19. Uno spazio di confronto sui temi della sicurezza e della prevenzione nel rispetto della complessa normativa di riferimento. A ciò è seguita l’individuazione di partner strategici per l’acquisto di materiali di protezione individuale e dispositivi generici utili al mantenimento delle condizioni di sicurezza ad un prezzo competitivo».

A seguito del dialogo istituzionale, il Comitato Q+ è arrivato considerare come elemento importante l’esclusione della tassa sull’occupazione del suolo pubblico per i Comuni di Ancona, Sirolo e Numana.«Il Comitato ritiene imprescindibile estendere alla annualità presente l’esenzione dal pagamento della tassa sull’ occupazione del suolo pubblico. – evidenzia ancora il presidente Tucci  – Utile è anche il rafforzamento degli uffici tecnici che gestiscono le pratiche comunali al fine di snellire e velocizzare le pratiche burocratiche. Altrettanto indispensabile è applicare perlomeno una decurtazione del pagamento della tassa dei rifiuti. Le risorse ci sono è un atto da considerarsi necessario. Anche tenuto conto del fatto che l’attività commerciale non è stata esercitata in forma continuativa, non venendo svolto tale servizio per le attività commerciali che non hanno potuto operare o che hanno operato parzialmente (si pensi al solo asporto de ristoranti ). Pertanto in una politica di gestione accorta delle risorse pubbliche dovrebbe essere stata accantonata una somma, tenuto conto del mancato servizio erogato, che può giustificare perlomeno una decurtazione della tassa sui rifiuti per l’annualità in corso. Abbiamo preso contatto con il presidente della Regione Acquaroli al fine di partecipare ad un incontro sull’organizzazione dell’attività commerciale per la futura stagione estiva. Siamo stati contattati da associazioni e comitati a livello nazionale per ampliare gli orizzonti della discussione ad un livello sovraregionale».

Riviera del Conero, estate sicura e di qualità: gli imprenditori danno vita al ‘Comitato Q +’

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X