facebook rss

Congresso Cna Federmoda:
ecco chi sono i nuovi presidenti

ANCONA - Ieri le elezioni di Tommaso Bilancioni per il tessile-abbigliamento e di Cristina Tajariol per il settore 'su misura'. L'incontro è stato inoltre l’occasione per fare il punto sulla situazione del comparto per il perdurare dell'emergenza sanitaria
Print Friendly, PDF & Email

 

Si è svolto ieri, 21 aprile, il congresso di Cna Federmoda Ancona che ha visto il rinnovo delle cariche elettive della categoria.

Il presidente Tommaso Bilancioni

Sono stati infatti eletti i due gruppi dirigenti dei settori Tessile Abbigliamento e Su Misura. Il primo è composto da Tommaso Bilancioni (presidente), Emanuela Pulcinelli, Gaia Segattini, Vito Loverre e Sabrina Esposto; mentre il secondo è composto da Cristina Tajariol (presidente), Fabiola Manirakiza, Daniela Galeazzi, Lisa Racchi, Sofia Eusebi e Veronica Vannini.«L’incontro è stato inoltre l’occasione per fare il punto sulla situazione del settore.- fa sapere in una nota l’associazione di categoria – Il settore moda sta pagando pesantemente gli effetti della crisi pandemica della quale ancora non si vede la conclusione. Le ultime stime elaborate dal Centro Studi della Cna Nazionale presentano una riduzione nel 2020 di oltre il 30% del fatturato complessivo del settore moda, con oltre il 35% degli imprenditori che dichiara di essere a rischio chiusura mentre il 42% ha già ridimensionato la propria attività. I dirigenti hanno evidenziato come il settore fino ad oggi non sia stato considerato dagli aiuti del Governo e la necessità di interventi urgenti per tamponare una emorragia in termini occupazionali e di numero d’imprese».

Il presidete Cristina Tajariol

Durante il congresso è stato presentato il decalogo delle richieste che Cna Federmoda fa al governo regionale e nazionale, dall’alleggerimento degli oneri fiscali al sostegno alla crescita della filiera, dalle misure per la sostenibilità ambientale a quelle per l’internazionalizzazione, dalla necessità di formare imprenditori e giovani alla reintroduzione del tavolo della moda in Regione Marche.«Un contributo estremamente interessante è arrivato da un consulente che ha presentato i nuovi modelli di business della moda ed ha stimolato i partecipanti a perseguire il cambiamento senza farsene travolgere, individuando il proprio cliente finale e puntando alla innovazione organizzativa, adottando approcci più intelligenti, in grado di rompere gli schemi e dare risposte nuove. Si è svolto poi un interessante dibattito, in cui gli imprenditori presenti hanno condiviso il loro approccio ed i loro progetti futuri» chiude il comunicato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X