facebook rss

Stefano Aguzzi in visita
ai centri vaccinali
di Ancona e Senigallia

COVID - Accompagnato dal dirigente David Piccinini si è soffermato a parlare con gli operatori. «Siamo arrivati ad un ad un ottimo punto sul ciclo di somministrazioni, ci tenevo a ringraziare personalmente gli uomini e le donne della Protezione civile regionale» ha commentato
Print Friendly, PDF & Email

La visita dell’assessore Aguzzi nelle sedi vaccinali

 

 

L’assessore regionale alla Protezione civile, Stefano Aguzzi ha fatto visita ieri ai punti vaccinali di Ancona, Senigallia e Fano, accompagnato dal dirigente David Piccinini. «Ci tenevo a ringraziare personalmente gli uomini e le donne della Protezione civile regionale, – ha commentato l’assessore Aguzzi – duecento volontari ogni giorno che nei punti vaccinali delle Marche hanno consentito di mettere in sicurezza tutte le situazioni di fragilità, compresi gli anziani che si sono recati negli hub. Non l’ho fatto prima per non fare “passerelle” inutili nei primi giorni di organizzazione, oggi invece con un ottimo assetto organizzativo consolidato, è più che mai doveroso rappresentare la nostra riconoscenza per il grande lavoro svolto e per l’impegno futuro. La fase emergenziale non può dirsi chiusa, il Covid ancora circola, ma oggi possiamo pensare ragionevolmente che da qui alle prossime settimane diminuiranno i ricoveri, soprattutto i decessi e i contagi perché la campagna vaccinale è stata condotta in maniera efficace ed efficiente. Una scommessa vinta non da poco e ci ricordiamo tutti le polemiche strumentali sui ritardi. Invece possiamo affermare che le Marche, insieme all’Emilia Romagna, è una delle prime Regioni ad aver concluso la somministrazione agli over 80 ed è ad un ottimo punto sul ciclo di somministrazioni delle seconde dosi, una situazione positiva che significherà per tutti riprendere gradualmente una serenità di vita e l’agognata normalità. Ed è per questo motivo – ha concluso Aguzzi – che sostengo convintamente la necessità di vaccinarsi senza lasciarsi influenzare dalle paure e dalla informazione che la Scienza deve dare sugli effetti collaterali dei vaccini: si tratta invece della dovuta trasparenza di informazione che ci garantisce tutti».

Nel giro ad Ancona l’assessore ha incontrato i volontari del gruppo comunale di Protezione Civile e dell’Associazione Carabinieri in congedo. A Senigallia la visita si è svolta insieme al comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, Mariano Tusa (il punto vaccinale è situato proprio nella caserma dei Vigili del Fuoco), il sindaco Massimo Olivetti, l’assessore Nicola Regine, il coordinatore del gruppo comunale di Protezione civile Andrea Fuser, Barbara Rotatori referente della Protezione civile del Comune, il consigliere comunale ed ex responsabile del reparto di Rianimazione-Terapia Intensiva dell’Ospedale di Senigallia, Andrea Ansuini e molti volontari. La visita si è conclusa a Fano dove erano presenti il sindaco Massimo Seri, l’assessore Cristian Fanesi, il presidente del Club Cb Mattei-Protezione Civile Fano Saverio Olivi, il referente provinciale di Protezione civile Armando Rocchetti e tanti volontari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X