facebook rss

Su Sky arte va in scena
il docufilm ‘La Fisarmonica’

CASTELFIDARDO – Appuntamento Tv domenica sera con il viaggio nell’eccellenza del Made in Marche, guidato dalla voce narrante di Raphael Gualazzi. La data della messa in onda corrisponde con il 40esimo anniversario di fondazione del Museo internazionale della fisarmonica
Print Friendly, PDF & Email

 

Un lavoro importante di promozione culturale, un tassello prezioso ed ulteriore del dossier che sostiene la candidatura a patrimonio Unesco. Nobilitato dalla voce narrante di un’artista di spessore come Raphael Gualazzi, frutto della professionalità di un team di esperti e stimolato dalla volontà istituzionale, approda domenica 9 maggio alle 21.15 su Sky arte e sulla piattaforma Now tv il documentario “La fisarmonica”.Prodotto da Sonne Film e K+ per la regia di Giangiacomo De Stefano con il sostegno della Regione Marche e del Comune in collaborazione con Sky Arte, il film è un racconto che da locale diventa universale descrivendo l’evoluzione e i protagonisti principali di un’eccellenza made in Castelfidardo. – ricorda il Comune di Castelfidardo in una nota – Una scintilla scoccata grazie a Paolo Soprani negli anni successivi la battaglia risorgimentale del 1860 e che si è riverberata poi nelle tante aziende che in questo settore hanno operato nel tempo e continuano ancor oggi a produrre uno strumento incredibile e complesso, le cui peculiarità sono efficacemente testimoniate nel docufilm da artisti di fama come Richard Galliano. «Un tributo e un segno di riconoscenza ai nostri artigiani e ai fondatori del Museo; un plauso speciale al regista che ha saputo cucire un abito perfetto per la fisarmonica e per il nostro territorio», dice il sindaco Roberto Ascani. La data della messa in onda corrisponde con il 40esimo anniversario di fondazione del Museo internazionale della fisarmonica che verrà ricordato nell’intera giornata con musica in filodiffusione a tema per le vie del centro storico, ingresso gratuito (per soli residenti) e aperitivo musicale alle 17.30. Il Museo internazionale della fisarmonica, recentemente sottoposto a un restyling logico e strutturale che ha consentito di rinnovare fra l’altro le ambientazioni e i percorsi espositivi, venne infatti inaugurato il 9 maggio 1981 dopo un grande lavoro di preparazione e raccolta del materiale, cui diede eccezionale impulso la partecipazione nel mese di febbraio ad una puntata del famoso “Portobello” condotto da Enzo Tortora, dei promotori e fondatori Gervasio Marcosignori, Beniamino Bugiolacchi e Vincenzo Canali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X