facebook rss

Deposito abusivo di batterie:
denunciato un autodemolitore

BELVEDERE OSTRENSE - La polizia Stradale di Ancona e Fabriano ha sequestrato il materiale inquinante e, oltre alla denuncia, ha sanzionato il titolare
Print Friendly, PDF & Email

Alcune delle batterie sequestrate dalla polizia Stradale

Continuano a dare risultati i controlli effettuati sul territorio da parte della polizia Stradale di Ancona e Fabriano, concentrati nelle attività commerciali del settore di auto e moto.
Questa volta la polizia è andata nella sede di una nota azienda di Belvedere Ostrense, specializzata nelle autodemolizioni e nel recupero dei metalli. Qui, gli agenti hanno rilevato nei locali e nel terreno adiacente, un deposito abusivo e improvvisato di batterie esauste, sparpagliate sul terreno ed esposte agli agenti atmosferici e, quindi, del tutto inquinanti.
Le oltre 70 batterie esauste, classificate come materiale pericoloso e sottoposte ad un ferreo regime legale di gestione e smaltimento, rinvenute alla rinfusa e senza cautele, hanno fatto scattare la denuncia nei confronti del titolare e una sanzione di oltre 4mila euro in relazione al fatto che il registro dei rifiuti classificati pericolosi era tenuto in maniera irregolare e non riportava le diverse decine di litri di liquidi provenienti dallo smontaggio dei motori degli autoveicoli in demolizione. Le batterie esauste sono state poste in sicurezza e sequestrate.
La Sezione polizia Stradale di Ancona è dotata di una squadra di professionisti dediti ai controlli sulle attività di autodemolizione nonché a quelle di riparazione, noleggio e vendita di veicoli e alle autoscuole e agenzie di pratiche auto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X