facebook rss

Scoppia la lite per una bici,
48enne aggredito in centro

ANCONA - L'uomo aveva rimproverato un giovane che aveva rubato il mezzo in piazza del Plebiscito a un suo amico. L'aggressore si è fatto poi trovare in via Matteotti insieme ad altri amici e lo ha picchiato dandosi poi alla fuga. Sul posto il 118. Indaga la polizia
Print Friendly, PDF & Email

Una Volante in servizio (Foto d’archivio)

Aggressione nella notte di domenica in via Matteotti.
Un anconetano di 48 anni è stato soccorso dall’ambulanza del 118 e dalla polizia, intervenuta sul posto intorno alle 23,45, dopo essere stato picchiato da un ragazzo che sembra si trovasse in compagnia di un’altra decina di giovanissimi.
Tutto ha avuto inizio, però, precedentemente in piazza del Plebiscito quando l’uomo era andato per trascorrere la serata insieme ad alcuni amici in centro. Uno di loro, giunto in bicicletta, l’aveva lasciata appoggiata al muro senza dunque legarla e successivamente non l’ha più ritrovata. E’ a questo punto che sono iniziate le ricerche. La bici è stata notata poco dopo, mentre veniva utilizzata da un ventenne. Il 48enne gli si è avvicinato chiedendogliela indietro ma il ragazzo avrebbe risposto iniziando a spintonarlo. La lite tra i due è stata subito sedata e tutto sembrava essere tornato alla normalità.
Poco più tardi però il 48enne, direttosi in via Matteotti dove aveva lasciato parcheggiata l’auto, è stato accerchiato e picchiato da alcuni ragazzi. Il gruppetto, composto anche da ragazzine, si è dato poi alla fuga. L’uomo è stato soccorso dal personale del 118 mentre la polizia ha raccolto la testimonianza rilasciata anche da due amici del 48enne, arrivati per prestargli le prime cure.
Indagini sono in corso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X