facebook rss

Focolaio al Pincio:
scatta l’indagine dell’Asur
dopo la finale degli Europei

ANCONA – In seguito ad alcune segnalazioni concentrate in quella zona, l'Area vasta 2 ha deciso di allargare l'indagine epidemiologica mettendo a disposizione il servizio di tampone gratuito e senza prenotazione al PalaIndoor domenica 25 dalle 8,30 alle 12,30. L’invito a presentarsi all’iniziativa è esteso, in particolar modo, a tutti i cittadini che hanno partecipato, domenica 11 luglio, ad eventi in luoghi di aggregazione nella località dorica. Il direttore Guidi: «Al momento meno di 10 casi»
Print Friendly, PDF & Email

I festeggiamenti per la vittoria dell’Italia in zona Passetto

Focolaio al Pincio: scatta l’indagine dell’Asur sui festeggiamenti post vittoria dell’Italia agli Europei. Al momento, sarebbero meno di 10 i casi positivi accertati nella zona dorica, ma per ampliare l’analisi epidemiologica, l’Area vasta 2 ha organizzato una giornata di tamponi gratuiti e senza prenotazione, domenica al PalaIndoor, «in particolar modo per tutti i cittadini che hanno partecipato, domenica 11 luglio, ad eventi in luoghi di aggregazione presso la località Pincio di Ancona». Una lente d’ingrandimento dovuta al fatto che «ci sono diverse segnalazioni e, siccome c’è una qualche reticenza dal punto di vista della comunicazione, per “catturare” il maggior numero possibile di persone, abbiamo pensato di attivare questo servizio di tampone gratuito – spiega il direttore dell’Av2, Giovanni Guidi –. Ci sono casi che fanno sospettare e vogliamo così allargare l’indagine epidemiologica. Si tratta di meno di 10 casi concentrati in quella zona, ma c’è diffidenza nella costruzione della catena dell’eventuale contagio». Di qui, l’organizzazione del servizio di tamponi drive: «ci si potrà recare dalle 8,30 alle 12,30 in via Montagnola 72, (parcheggio superiore del Palaindoor)», fa sapere la direzione dell’Area vasta 2 in una nota, raccomandando «di raggiungere il luogo di esecuzione del tampone con mezzo proprio e non condividere con altri soggetti l’auto (eccezione per i minorenni o chi non dotato di mezzo proprio: consentito massimo un accompagnatore autista con opportuni dispositivi di protezione individuale). Al fine di velocizzare lo screening, si dovrà esporre sul cruscotto dell’auto un cartello con indicato nome, cognome, codice fiscale ed esibire il documento di identità».

(m.m)

L’Italia sul tetto d’Europa: Ancona impazzisce di gioia Fuochi d’artificio al Monumento

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X