facebook rss

Ancona Matelica, dal Sassuolo arriva
il 16enne filottranese Fabiani

SERIE C - Il giovane centrale, alto un metro e 85, giocherà nella squadra U17 biancorossa. Il direttore tecnico Alberto Virgili: «È il primo di questi ragazzi del territorio che arriveranno dalle squadre professionistiche, ma di certo non l’unico perché stiamo intessendo diversi rapporti importanti»
Print Friendly, PDF & Email

EA878496-1CD8-4C31-B1A3-55070302662D-650x488

Matteo Fabiani

Dal Sassuolo arriva all’Ancona Matelica il sedicenne filottranese Matteo Fabiani: vestirà la maglia dell’U17. Classe 2005, Fabiani è stato selezionato due anni fa dal settore giovanile neroverde con il quale ha disputato le categorie U15 ed U16 nazionali. Ragazzo serio e intelligente, centrale di difesa, piede destro, forte in marcatura e sull’uomo, Fabiani è dotato di buone capacità tecniche e di ottima fisicità visto il 1,85 m di altezza.

«Andiamo a rinforzare – lo ha salutato al suo arrivo il direttore tecnico del settore giovanile biancorosso, Alberto Virgili – il concetto del progetto del settore giovanile fondato sul territorio facilitando l’arrivo nelle nostre squadre nazionali di giocatori, appunto del territorio, che nell’anno passato o nei precedenti hanno avuto la fortuna di essere selezionati da squadre professionistiche di Serie A e B. Diverse di queste, apprezzando la bontà, la coerenza e la territorialità del nostro progetto, nonostante questo momento di difficoltà in cui il Covid tiene un po’ tutto il movimento sotto scacco dal punto di vista delle scelte e della programmazione, ci hanno contattato dandoci fiducia ed iniziando con noi dei rapporti di collaborazione. Rapporti che sono importanti sia per noi, che ringraziamo della stima riscontrata, sia per i ragazzi che possono così fare un campionato nazionale a km zero, ritornando alla loro realtà familiare, cosa che per noi è grande motivo di vanto e d’orgoglio. Fabiani è il primo di questi ragazzi del territorio che arriveranno dalle squadre professionistiche, ma di certo non l’unico perché stiamo intessendo diversi rapporti importanti. Questo ci fa molto piacere e sposa in pieno il progetto rivolto alla città, alla provincia e alla regione che il patron Mauro Canil ha illustrato già nella conferenza stampa di presentazione». Entusiasta Fabiani: «Sono felice della mia scelta. Non vedo l’ora di vivere questa nuova esperienza che mi riavvicina a casa e mi dà grandi stimoli e motivazioni. Mi impegnerò sempre al massimo e spero di poter essere utile alla squadra».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X