facebook rss

Lavori della Marco Polo sospesi
in autotutela, Mezzopera: «Rischiamo
la perdita dei fondi ministeriali»

FABRIANO - Il portavoce di FdI teme che possa sfumare l'assegnazione del finanziamento di un milione e 300 mila euro e l'aggravio dei costi di una potenziale causa dalla ditta aggiudicatrice
Print Friendly, PDF & Email

 

 

L’iter per i lavori alla scuola Marco di via Fabbri sono stati sospesi in autotutela dal Comune di Fabriano. I motivi che hanno spinto l’Amministrazione comunale ad assumere il provvedimento sono collegati ad alcune inesattezze rilevate per tempo dall’ente locale nelle diverse fasi progettuali e nell’iter dell’aggiudicazione provvisoria dei lavori, ad esempio anche il non rispetto dei tempi di pubblicazione del bando. Una procedura che avrebbe potuto aprire la porta a contenziosi. Ora però c’è il rischio di perdere il contributo ministeriale già acquisito per l’intervento della Marco Polo. Il sindaco Gabriele Santarelli ha chiarito che nell’eventualità il Comune potrebbe finanziare l’intervento di riqualificazione con fondi propri.

Le medie ‘Marco Polo’ di Fabriano

Sulla questione interviene con una nota, Ennio Mezzopera, presidente del circolo Fratelli D’Italia Fabriano con Giancarlo Pellacchia, Danilo Silvi e Sergio Baldrati. «il sindaco di Fabriano per la scuola Marco Polo, sta tentando di andare oltre e forse ci riuscirà, e far perdere il finanziamento di 1 milione e 300 mila euro per andare poi a cercarli nelle tasche dei cittadini» commenta il portavoce di FdI. «A questo dobbiamo poi aggiungere i costi di una causa, che sicuramente sarà avviata dalla ditta che ha vinto il bando e le varie cause in corso con i dirigenti comunali, le quali potrebbero far lievitare in maniera massiccia il costo delle scelte del sindaco. – aggiunge Mezzopera – Oltre il danno anche la beffa, infatti sempre sulla questione scuola Marco Polo, il sindaco comunica in data 26 agosto, che chi vorrà usufruire del servizio di navettaggio tra la scuola Marco Polo verso l’istituto “Morea” dovrà pagare la cifra di 210 euro e ancor più incredibile, comunica che una sola navetta sarà disponibile prevedendo due turni di navettaggio e che per “usufruire” di questo servizio bisognerà compilare un modulo entro e non oltre il 31 agosto. Caro sindaco ma quanto ci costi?» Poi Mezzopera incalza: «Evidentemente il sindaco pensa che con i 4 milioni di euro di avanzo di Amministrazione può risolvere tutto da solo (con i soldi dei cittadini) e forse anche per questo che il Comune di Fabriano non risulta essere tra i beneficiario dei 270 milioni di euro messi a disposizione del Ministero dell’istruzione per l’avvio del nuovo anno scolastico, o forse in qui giorni agostani (dal 6 al 13 Agosto), dove bisognava presentare il progetto al Ministero, il sindaco era in ferie o in tutt’altre cose affaccendato?» si domanda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X