facebook rss

Ruba felpe e sneakers al supermercato:
30enne in arresto

LORETO - I carabinieri hanno bloccato ieri pomeriggio il giovane, dimorante ad Ancona, mentre cercava di fuggire con il bottino del valore di 250 euro. Stamattina l'udienza di convalida in tribunale
Print Friendly, PDF & Email

Una pattuglia dei carabinieri di Loreto in piazza della Madonna (foto d’archivio)

 

 

Con la merce ha superato le casse del supermercato senza però pagarla. I Carabinieri della Stazione di Loreto hanno arrestato nella città mariana un cittadino cubano, 30enne, dimorante ad Ancona, ritenuto responsabile di furto aggravato. Nel pomeriggio di ieri 14 ottobre, è stato segnalato al numero di emergenza 112 un uomo che si allontanava frettolosamente dalle casse dall’esercizio commerciale ‘Spazio Conad’ di Loreto, senza aver pagato nulla. Una pattuglia dei militari, in servizio di controllo del territorio, giunta sul posto ha bloccato prontamente il fuggitivo. All’esito della perquisizione personale, i militari hanno rinvenuto all’interno di uno zaino, anch’esso asportato e portato a tracolla dal ragazzo, 2 felpe e 2 paia di scarpe da ginnastica, il tutto privo dei dispositivi antitaccheggio. La merce, per un valore di circa 250 euro, era stata sottratta poco prima dagli espositori del negozio. Accertata la responsabilità in capo all’indagato, i Carabinieri lo hanno dichiarato in stato di arresto, e la refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario. Stamattina l’uomo è stato accompagnato in Tribunale di Ancona dove è stato convalidato l’arresto e l’imputato è stato sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di Ancona. L’arresto si inserisce nell’ambito del prosieguo dei servizi di contrasto ai reati predatori, come noto, difficili da perseguire e che provocano grande allarme sociale. La Compagnia di Osimo, diretta dal maggiore Luigi Ciccarelli, in piena condivisione con le direttive del Comando Provinciale di Ancona, continua ad imprimere un forte impulso all’attività preventiva e, quindi, al controllo del territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X