facebook rss

Ucraina, Castelfidardo mette in moto
la macchina della solidarietà

GUERRA - Il Comune, in coordinamento con Prefettura, Protezione Civile regionale e Caritas, pronto ad accogliere gli sfollati. La Polizia locale ha messo a disposizione il numero della sala operativa per raccogliere i dati di chiunque avesse alloggi liberi da destinare all’accoglienza dei profughi
Print Friendly, PDF & Email

Palazzo comunale di Castelfidardo illuminato con i colori della bandiera ucraina

 

La macchina della solidarietà si mette in moto anche a Castelfidardo. In previsione dell’arrivo di sfollati sul territorio, l’Amministrazione comunale sta predisponendo l’accoglienza e l’invio di aiuti alla popolazione ucraina in stretto coordinamento con Prefettura, Protezione Civile regionale e Caritas. «Per quanto concerne la raccolta di beni di prima necessità, il locale Centro Caritas&Missioni e la parrocchia Collegiata sono già organizzate in maniera autosufficiente ed ulteriori donazioni dovranno essere concordate e prenotate telefonicamente onde effettuare carichi mirati.- ricorda una nota del Comune di Castelfidardo – Riguardo la possibilità di ospitare profughi, il Comune sta approntando il censimento degli alloggi che i privati possono mettere a disposizione: l’ufficio di riferimento è quello dei servizi socio-educativi, contattando la mail: assistenza@comune.castelfidardo.an.it. Gli aspetti legati alla regolarizzazione, allo screening sanitario e ai sostegni economici verranno poi gestiti in base alle indicazioni regionali».

La Polizia locale di Castelfidardo ha invece messo a disposizione il numero della sala operativa – 071780404 – per raccogliere i dati di chiunque avesse alloggi liberi da destinare all’accoglienza delle famiglie ucraine in coerenza al piano della Prefettura e ricorda, altresì, che il Comando di piazza Leopardi fornirà anche l’ assistenza per la compilazione della denuncia/dichiarazione di ospitalità necessaria al rilascio del permesso di soggiorno.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X