facebook rss

Covid, incidenza in calo
Stabile il numero di ricoveri

IL BOLLETTINO indica 2.349 positivi su 5.484 tamponi eseguiti: 759 i casi registrati nella provincia di Ancona, dove attualmente i degenti nelle strutture ospedaliere sono cento. Quattro i decessi
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Terzo calo consecutivo dell’incidenza di casi ogni 100mila abitanti nella nostra regione, ormai entrata nella fase del ‘plateau pandemico’. Stando ai dati riportati dal Servizio Sanità della Regione, nelle ultime 24 ore sono stati rilevati 2.349 positivi e l’incidenza è scesa a 1.149,06 (ieri 1.163,11, il giorno prima 1.187,09).  In totale sono stati eseguiti 7.007 tamponi, tra cui 5.484 nel percorso diagnostico (42,8%) e 1.523 nel percorso guariti. In provincia di Ancona sono statu registrati 759 positivi; seguono le province di Ascoli Piceno (405), Pesaro Urbino (397), Macerata (382), Fermo (310); 96 casi da fuori regione. Il numero più alto di contagi tra persone di età compresa tra 25 e 44 anni (607) e tra 45-59 anni (542); poi la fascia d’età 60-69 anni (264), 70-79 anni (215) e 6-10 anni.  I nuovi casi comprendono 652 contatti stretti di positivi, 624 contatti domestici, 18 in ambiente scolastico/formativo, 5 in ambiente di vita/socialità, 3 sul lavoro, uno ciascuno in setting sanitario e assistenziale (su 535 contagi in corso un approfondimento epidemiologico).
Il numero di ricoveri è rimasto invariato (238) nelle 24ore: 10 degenti  sono in terapia intensiva (+1 rispetto a ieri; occupazione al 3,9% sui 256 posti complessivi) e 228 in Area Medica (-1; saturazione del 22,35% su 1.020 posti letto). Per quanto riguarda la nostra provincia, i ricoveri sono complessivamente 100. L’ospedale di Torrette sta gestendo 57 pazienti, di cui 6 in terapia intensiva. Una settimana fa erano 53, di cui 6 in terapia intensiva. La Regione ha anche comunicato il decesso di quattro pazienti: tre sono morti all’ospedale di Macerata (una 90enne, una 92enne e un 85enne), un 89enne è spirato all’ospedale di San Benedetto del Tronto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X