facebook rss

Dall’auto esce odore di marijuana,
gli trovano due laboratori in casa:
denunciato un 45enne

ANCONA - L'uomo è stato fermato ad un posto di controllo in via Frazione Paterno e quando ha abbassato il finestrino per fornire i documenti si è scoperto che stava fumando della sostanza stupefacente. In macchina aveva 17 spinelli. Perquisita l'abitazione, gli hanno trovato le coltivazioni di erba
Print Friendly, PDF & Email

Parte della marijuana sequestrata dai carabinieri del Norm della Compagnia di Ancona

Hanno fermato una Golf mentre erano impegnati in un normale posto di controllo in via Frazione Paterno.
I carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Ancona hanno quindi identificato il conducente dell’auto, un 45enne anconetano che però, inspiegabilmente, ai militari è apparso impaurito e titubante.
Abbassato il finestrino lato guidatore e forniti i documenti, il militare capo-pattuglia ha subito sentito uno strano odore proveniente dall’interno del veicolo.
Subito è stato chiesto al 45enne di aprire il portasigarette che si trovava sul sedile lato passeggero. All’interno vi erano 17 spinelli già confezionati e pronti all’uso e uno di questi era stato già quasi del tutto fumato.
Alla richiesta di ulteriori spiegazioni, l’uomo ha iniziato a giustificarsi con frasi insensate e scuse improbabili.
A questo punto si è deciso di procedere allora pure con una perquisizione domiciliare.
Arrivati all’abitazione dell’uomo, all’interno i militari dell’Arma hanno che in due stanze erano stati allestiti due laboratori di coltivazione di 10 piante di marijuana.
L’uomo si era inoltre organizzato minuziosamente con deumidificatori, pannelli led, termometri e fertilizzanti vari.
Il tutto è stato posto sotto sequestro a disposizione dell’autorità giudiziari mentre il 45enne, incensurato, è stato denunciato in stato di libertà per produzione illecita di sostanze stupefacenti e per guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X