facebook rss

Controlli nel weekend:
denunce e segnalazioni per alcol e droga

ANCONA - I carabinieri della Compagnia dorica hanno effettuato servizi sulle strade e nel centro città trovando tre automobilisti alla guida in stato di ebbrezza e tre ragazzi intenti a fare utilizzo di cocaina e hashish
Print Friendly, PDF & Email

Una pattuglia dei carabinieri in servizio in centro (Archivio)

Tre persone sono state denunciate dai militari della Sezione Radiomobile della Compagnia di Ancona per guida in stato di ebbrezza e rifiuto di sottoposizione al narcotest mentre altri tre sono stati segnalati come assuntori di sostanze stupefacenti.
Il primo episodio, avvenuto durante i controlli disposti nel fine settimana, è avvenuto in via I Maggio dove un automobilista 32enne è risultato positivo all’etilometro con un tasso di 1.67 g/l. Al giovane è stata anche ritirata la patente.
Poco dopo, in via Sacco e Vanzetti, una 30enne fermata al posto di controllo è stata invece trovata con 0.57 g/l.
Appostamenti anche lungo la Strada Statale 16 dove i carabinieri, fermata un’auto con alla guida un 22enne, hanno subito notato che il giovane era sotto l’effetto di droghe. Alla richiesta di sottoporsi al test per riscontrare o meno se avesse fatto uso di stupefacenti, il 22enne si è rifiutato ed è stato così denunciato in stato di libertà e la patente gli è stata ritirata.
Controlli anche nelle aree del centro storico anconetano dove, anche grazie a servizi svolti da militari in borghese, è stato possibile individuare in diverse situazioni 3 giovani che stavano facendo uso di stupefacenti.
I controlli hanno interessato non solo la centralissima piazza del Plebiscito e le vie del passeggio, come corso Garibaldi e corso Mazzini, ma pure quelle aree immediatamente adiacenti quali via Astagno. Sono state proprio queste le zone dove i ragazzi sono stati sorpresi mentre facevano utilizzo di cocaina e hashish.
Raggiunti, sono stati tutti identificati e segnalati come assuntori mentre lo stupefacente è stato interamente recuperato e posto sotto sequestro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X