facebook rss

Circolo trasformato in bar e disco:
intervengono polizia e Vigili del fuoco

ANCONA - Al locale è stata fatta cessare l'attività anche per il fatto che vi erano numerose violazioni inerenti le 'vie di fuga'. Un dipendente era privo del permesso di soggiorno. Denunciata la titolare
Print Friendly, PDF & Email

Una Volante della polizia in servizio (Archivio)

Trasformato in bar e sala da ballo, in realtà era nato ed era registrato al Comune come circolo privato.
Situato alle spalle di piazza del Plebiscito, è stato sottoposto nei giorni scorsi ad accertamenti da parte dei poliziotti della Squadra Amministrativa e di Sicurezza della questura di Ancona, insieme al personale del Comando provinciale dei Vigili del fuoco.
Il controllo amministrativo congiunto, che è stato effettuato a seguito di esposti fatti dai residenti in zona, che lamentavano musica ad alto volume, in orari notturni, provenienti proprio dal locale, ha permesso di verificare come il gestore del circolo avesse organizzato l’attività di somministrazione di alimenti e bevande e di pubblico spettacolo senza essere in possesso di alcuna autorizzazione
Al momento dell’accesso alla struttura i poliziotti hanno trovato una 30ina di clienti che ballavano su una pista improvvisata da un Dj, altri che bevevano alcolici serviti al bancone e, infine un dipendente sprovvisto del permesso di soggiorno.
Alla titolare sono stati contestati 2 verbali di illecito amministrativo. La sanzione va da 256 a 1.032 euro. La titolare è stata anche denunciata per non avere mai chiesto l’agibilità della struttura per le attività di pubblico spettacolo.
I Vigili del fuoco hanno inoltre accertato numerose violazioni di carattere penale, a partire dalle molteplici infrazioni legate alle cosiddette ‘vie di fuga’.
E’ stato infine chiesto al Comune di Ancona l’emissione dell’apposita e urgente ordinanza di cessazione immediata dell’attività abusiva e ogni altro provvedimento ritenuto necessario per evitare la prosecuzione della predetta attività.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X