facebook rss

L’Enpa premia il Tropicalbeach
dove anche Fido può entrare

E' l’unico stabilimento in tutto il comune di Ancona che consente di andare al mare in compagnia del proprio cane
Print Friendly, PDF & Email

Un momento della premiazione

In occasione delle celebrazioni per i 150 anni della sua fondazione, l’Ente Nazionale Protezione Animali sezione di Ancona ha premiato lo stabilimento balneare “Tropicalbeach” con un attestato di benemerenza e con una medaglia celebrativa dell’Enpa.
Il Tropical infatti, l’unico in tutto il comune di Ancona che consente di andare al mare in compagnia del proprio cane «ha fatto propria una cultura di rispetto per gli animali, consentendo l’accesso a tutti i cani contraddistinguendosi, così, per aver compreso la profondità del legame che unisce il cane all’uomo in tutti i contesti della vita sociale».
Per questo motivo «abbiamo deciso di premiare il Tropicalbeach come esempio di ospitalità estesa a tutto il nucleo familiare compresi, quindi, i cani, consentendo a tutti i componenti di passare e condividere tempo e divertimento assieme – commenta l’Enpa -. Ci sono ancora tanti preconcetti sui cani in spiaggia, ma questa realtà dimostra come la convivenza sia perfettamente possibile. I cani sono individui e come tali diversi tra loro: alcuni amano il mare, altri lo detestano, altri soffrono troppo il caldo, altri amano giocare dentro l’acqua. Sta al proprietario – aggiunge -, in base alla conoscenza che ha del suo cane, valutare se sia il caso di portarlo in spiaggia o meno, e adoperarsi sempre per farlo stare bene. Al Tropical è possibile trovare tutto quanto necessario per trascorrere una giornata al mare in sicurezza, con zone di ombra, acqua fresca, e comfort, nonché un’accoglienza straordinaria».
«E’ grazie al nostro cane Leo che ha avuto tutto inizio: non volevamo lasciarlo solo in casa, pensavamo fosse profondamente ingiusto. E così, abbiamo lottato non poco per creare questa realtà, con tantissime difficoltà» dichiara Claudio Fiorini Granieri, titolare dello stabilimento assieme alla moglie Catia Criscione. «Oggi Leo non c’è più, ma lo ricordiamo sempre, in questa spiaggia e nei tanti momenti felici passati qui. Proprio quello che vorremmo per ognuno dei nostri ospiti».
La consegna del premio è avvenuta presso lo stabilimento. Presenti: Andrea Brutti dell’Enpa nazionale in compagnia del suo cane Lord Archibald; Michela Severini della Sezione Enpa di Ancona, con i proprietari del Tropicalbeach Claudio Fiorini Granieri e Catia Criscione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X