facebook rss

Stadio Diana,
c’è l’ok della commissione
per i duemila spettatori

OSIMO - Sopralluogo questa mattina della commissione di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo che ha preso atto dei lavori di adeguamento ed ha acconsentito ad una nuova omologazione che sale a 1.250 posti per gli spettatori locali e a 750 per il settore ospiti
Print Friendly, PDF & Email


Si è riunita questa mattina la commissione di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo presso lo stadio Diana di via Olimpia a Osimo.

Il sopralluogo della commissione

La struttura sportiva era stata sottoposta al vaglio della commissione nei mesi scorsi per ottenere una nuova omologazione. In base alle prescrizioni il Comune, in collaborazione con l’Us Osimana che gestisce lo stadio, ha avviato una serie di interventi di manutenzione straordinaria riguardanti le uscite di sicurezza, le sedute in tribuna con nuove poltroncine numerate, le recinzioni perimetrali, i bagni e la cartellonistica richiesta dai piani di emergenza ed evacuazione.

«La commissione, presieduta dall’assessore Alex Andreoli, delegato dal sindaco Pugnaloni comunque presente sul posto, – spiega una nota del Comune di Osimo – e composta dal dirigente del Dipartimento del Territorio del Comune (Roberto Vagnozzi), dal un rappresentante di Asur Area Vasta 2 (Francesco Minora), del comando provinciale dei vigili del fuoco (Francesco Berno), da una delegata della polizia locale (Sostituto commissario Mersia Fenni), da un referente del Coni (ing. Federico Cimino) e da esperti in elettrotecnica (ing. Daniele Villani) ed in acustica (geom. Adriano Vaccarini), ha preso atto dei lavori di adeguamento e acconsentito ad una nuova omologazione che sale a 2.000 posti (1.250 per spettatori locali, 750 per il settore ospiti). Un risultato importante in termini di sicurezza e di ripristino di una capienza adeguata per una città come Osimo e per le ambizioni della società calcistica che lo gestisce. Un altro obiettivo di mandato raggiunto che rende lo stadio Diana il più grande dell’intera Valmusone».

Simone Pugnaloni

Il primo banco di prova sarà il Memorial Lanari Bellezza per formazioni Primavera di club professionistici, alcuni di serie A. Il Diana dal 9 agosto sarà protagonista di alcune delle gare del girone eliminatorio e poi il 13 agosto della finalissima. L’auspicio dell’amministrazione comunale, che ha investito circa 150mila euro per modernizzare l’impianto, è di vederlo pieno già in occasione del Memorial Lanari Bellezza e poi nel prossimo campionato di Eccellenza nel quale è appena ritornata l’Osimana coronando al meglio l’anno del suo centenario.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X