facebook rss

Piogge di fine estate, impatto sulle città:
la Prefettura sollecita verifiche
su caditoie, fossi e tombini

ANCONA - Invitati i Comuni ad effettuare accertamenti ed i cittadini a segnalare situazioni che possano costituire pregiudizio per l'incolumità delle persone. Intanto la Protezione civile delle Marche ha prorogato l'allerta meteo anche per domani
Print Friendly, PDF & Email

(foto d’archivio)

 

La Protezione Civile delle Marche ha emesso un nuovo messaggio di proroga di allertamento per criticità dovuta a temporali fino alle ore 14 di domani venerdì 19 agosto, anche nelle zone della provincia di Ancona. In vista della conclusione della stagione estiva, periodo che è solitamente caratterizzato da fenomeni meteorologici particolarmente avversi con precipitazioni improvvise ed abbondanti, anche la Prefettura di Ancona ha sensibilizzato le Amministrazioni comunali, a verificare l’attualità e l’adeguatezza delle pianificazioni adottate, alla manutenzione di tutte quelle strutture destinate allo smaltimento delle acque piovane.

Una particolare attenzione potrà essere rivolta alle caditoie, ai fossi di scolo, ai tombini ecc. che potrebbero essere interessati dai rifiuti secchi o da materiale vegetale, i quali potrebbero costituire impedimento allo smaltimento delle acque. La Prefettura invita la cittadinanza a segnalare alle competenti Amministrazioni comunali ogni situazione che, anche sulla base dell’esperienza trascorsa, possano costituire pregiudizio per l’incolumità delle persone. Ogni esigenza di soccorso potrà essere rivolta alla Centrale Unica per l’Emergenza che risponde al Nue, il numero unico dell’emergenza 112.

 

Temporali in arrivo in tutte le Marche

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X