facebook rss

Addio a Stefano Crispiani,
consigliere comunale e avvocato
fondò Ancona Bene Comune

ANCONA - Nel 2013 si candidò a sindaco nelle liste di Sinistra Ecologia Libertà e Rifondazione Comunista. Il cordoglio sui Social di tanti amici e conoscenti e i ricordi di Valeria Mancinelli e Francesco Rubini
Print Friendly, PDF & Email

Stefano Crispiani

Politica e avvocatura in lutto per la morte di Stefano Crispiani, ex consigliere comunale di Ancona, padre del movimento di Sinistra: Ancona Bene Comune che ha dato poi vita a Altra Idea di Città.
Crispiani è venuto a mancare nella notte. Aveva 64 anni e da tempo soffriva di un male.
«Stefano: amico, fratello, compagno, mentore – lo ha ricordato Francesco Rubini, consigliere comunale Aic e candidato a sindaco -. Mi hai insegnato la politica, il diritto, la vita.
Mi hai fatto sentire grande quando ero poco più che un ragazzo, mi hai accompagnato in ogni fase della mia vita politica e professionale, mi hai dato tutto senza mai chiedere nulla in cambio. Senza di te – aggiunge – nulla sarà come prima. Riposa in pace. Hasta la Victoria Siempre».
Crispiani si candidò nel 2013 a primo cittadino nelle liste di Sinistra Ecologia Libertà e Rifondazione Comunista conquistando un 9,5% di preferenze.
«Una notizia terribile, faccio fatica a crederci – ha detto il primo cittadino, Valeria Mancinelli -. Stefano Crispiani

Stefano Crispiani

se n’è andato, quando ancora aveva tanto da dare alle persone a lui più vicine ma anche all’intera nostra comunità cittadina… e non solo. Buon viaggio Stefano, ci mancherai».
Tantissimi i messaggi di cordoglio e di stima pubblicati sui Social, non appena saputa la tragica notizia.
La Sezione ‘Tina Modotti’ di Ancona del Partito Comunista Italiano ha espresso «sentiti sentimenti di cordoglio per la prematura scomparsa dopo una dura lotta con la malattia del compagno Stefano Crispiani, con il quale abbiamo condiviso molte lotte ispirate agli ideali comuni comunisti e di sinistra. Avvocato, già consigliere comunale di Rifondazione Comunista dal 1997 al 2001, Stefano è stato anche il nostro candidato Sindaco nelle elezioni del 2013.
Lo ricordiamo con profondo affetto e stima – hanno detto – per le sue qualità umane e politiche, per la sua generosità e il suo impegno. E’ una grave perdita per tutta la sinistra anconetana bisognosa di idee forti di rinnovamento. Alla moglie Roberta, ai figli Diego e Margherita, va il commosso abbraccio dei compagni e delle compagne».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X