facebook rss

I Cinofili della polizia
all’ingresso e all’uscita delle scuole

ANCONA - Si tratta di una delle diverse iniziative volte ad avvicinare i giovani alla legalità e a contrastare fenomeni come il bullismo o lo spaccio di sostanze stupefacenti
Print Friendly, PDF & Email

Gli agenti Cinofili davanti a una scuola (Archivio)

Con la ripresa delle attività scolastiche, è iniziato anche il servizio disposto dal questore, Cesare Capocasa, che vede il personale del Poliziotto di Prossimità e della Squadra Cinofili di Ancona, impiegati per assicurare il regolare ingresso e l’uscita degli alunni delle scuole del capoluogo dorico.
Nei giorni scorsi i poliziotti si sono recati all’Istituto Podesti per garantire la sicurezza degli studenti all’ingresso del plesso scolastico, mentre domani saranno alle Scuole Donatello, Istituto comprensivo ‘Cittadella- Margherita Hack’.
La Polizia di Stato, da sempre accanto ai giovani, ai loro docenti e educatori, vuole così far sentire protetti e sicuri i ragazzi che frequentano le scuole e che hanno diritto di vivere con serenità il loro percorso scolastico.
Si tratta di una delle diverse iniziative, volte ad avvicinare i giovani alla legalità e a contrastare fenomeni odiosi come il bullismo o lo spaccio di sostanze stupefacenti, in prossimità di istituti scolastici, primo luogo di aggregazione per i giovani.
«L’educazione è il principale strumento per combattere fenomeni devianti e in grado di corrompere le coscienze dei nostri giovani ragazzi – ha detto Capocasa -. Una società civile deve mettere la formazione degli uomini e delle donne di domani al primo posto e questo motivo è uno degli obiettivi prioritari degli operatori di polizia, al servizio dei cittadini e della collettività».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X