facebook rss

Controlli congiunti del territorio:
irregolarità in un Kebab,
ritrovato uno smartphone rubato

JESI - Volanti, carabinieri e polizia locale sono stati impegnati nell'effettuare numerosi posti di blocco

I controlli sono stati effettuati da Volanti, carabinieri e polizia locale (Archivio)

Controlli straordinari del territorio nella giornata di ieri da parte di Volanti, carabinieri e polizia locale.
Coordinati dal dirigente del Commissariato di Jesi, Paolo Arena, su indicazioni del questore di Ancona Cesare Capocasa e d’intesa col prefetto Darco Pellos, mirano alla prevenzione dei reati quali furti e spaccio.
Gli equipaggi impiegati hanno concentrato i posti di controllo nelle aree più sensibili della città e in particolare: via Granita, via Setificio, quartiere San Giuseppe, via Garibaldi, parco Valle, piazzale Sansovino senza tralasciare il centro storico.
Sono state inoltre effettuate identificazioni a campione continuo, procedendo ad attività di polizia di prossimità e a controlli in vari locali e negozi, a stretto contatto coi cittadini per rendere più tangibile la percezione di sicurezza.
Complessivamente sono state identificate 60 persone, 25 veicoli e 5 esercizi pubblici.
In uno di questi, un kebab, sono state rilevate alcune irregolarità ovvero la mancata compilazione delle schede di autocontrollo delle temperature del frigo; tre dipendenti in servizio non avevano a disposizione esclusiva un locale antibagno come previsto dalla normativa sul lavoro ed un’area adiacente ai locali di produzione veniva utilizzata per la consumazione delle pietanze. Da qui la diffida a esibire la documentazione mancante e la conseguente segnalazione all’azienda sanitaria.
Nel corso dei controlli, vicino ad un bar, è stato trovato anche uno smartphone che da accertamenti è risultato essere probabile provento di furto. Riusciti a risalire al proprietario, è stato contattato per la successiva restituzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X