facebook rss

Danneggiano gli stabilimenti
approfittando della notte:
nei guai un gruppo di adolescenti

FALCONARA - L'atto vandalico interrotto grazie alla collaborazione tra operatori e carabinieri. L'assessore al Turismo Marco Giacanella: «I danneggiamenti dovranno essere risarciti dagli autori o da chi ne è responsabile in qualità di tutore»

I carabinieri di Falconara durante un controllo in spiaggia (Archivio)

Sono stati colti sul fatto gli adolescenti che tra giovedì e venerdì, approfittando della notte, avevano preso di mira alcuni chalet della spiaggia falconarese facendo danni significativi agli stabilimenti.
I ragazzi sono stati però colti sul fatto.
«Grazie all’importante collaborazione con gli operatori balneari – ha detto l’assessore al Turismo, Marco Giacanella, informato dell’accaduto – i carabinieri sono intervenuti subito, prima che la situazione sfociasse in danni ancora più gravi. Le indagini degli uomini della Tenenza di Falconara, guidati dal tenente Giuseppe Esposito – prosegue -, sono in corso con lo scopo di identificare tutti i responsabili. Ringrazio per la velocità di intervento e per la presenza costante sul territorio i carabinieri, che unitamente alla polizia locale e alle altre forze dell’ordine, garantiscono la massima tutela dell’ordine pubblico e delle strutture turistiche».
La rete di controllo sul territorio fatto dalla presenza delle divise, dalla collaborazione con gli operatori e dai sistemi di videosorveglianza «si sta dimostrando efficace – aggiunge – e confido che tutti i soggetti coinvolti siano identificati. Questo comporterà per gli autori dei danni l’obbligo di risarcire gli operatori balneari. La spiaggia di Falconara rappresenta un’eccellenza nella qualità e nella diversificazione dei servizi. Qui i turisti possono beneficiare di strutture sportive sempre al passo con i tempi, un buon livello di ristorazione e ogni comodità a costi contenuti ed è quindi nostra intenzione come amministratore tutelare in tutti i modi le attività economiche e la possibilità per i cittadini e i turisti di godere della spiaggia sempre, in piena tranquillità».
Il gruppo di giovanissimi aveva danneggiato il tappeto in erba del bordo piscina e la sottostante base di legno, provocandone dei fori; inoltre aveva reciso in parte la recinzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




X