facebook rss

Insegue piccione e si schianta su vetrata:
sparviero curato all’Enpa di Fabriano

CASTELFIDARDO - L'imprenditore dell'azienda di Monte Camillone ha subito attivato i soccorsi veterinari e ha consegnato nelle vicinanze di Jesi il falchetto ai volontari del centro recupero rapaci. "Spero davvero che possa tornare a volare" auspica
sabato 14 gennaio 2017 - Ore 17:13
Print Friendly, PDF & Email

Lo sparviero che ha impattato sulla vetrata a Castelfidardoed è in cura al centro Enpa di Fabriano

La trasparenza delle vetrate a specchio di un’azienda di Monte Camillone a Castelidardo è stata fatale al piccione che stava cacciando in volo, diversi giorni fa. E dopo un inseguimento alla ‘Wile E Coyote-Beep Beep’ e un violento impatto sul vetro, anche il predatore, uno sparviero, è precipitato a terra con un occhio nero.

Beccato quello che restava della povera preda, d’istinto ma invano il rapace ha tentato di rimettersi in volo. Il frastuono dell’urto, nel frattempo, aveva allarmato l’imprenditore che si è intenerito alla vista del pennuto, fiero ma malconcio, ed ha subito messo in moto i soccorsi veterinari.

“Grazie ai volontari della Lipu di Ancona sono stato messo in contatto con il centro recupero rapaci e uccelli selvatici dell’Enpa di Fabriano – racconta l’imprenditore G.B., 60 anni di Osimo – Mi dispiaceva veder soffrire quel falchetto e allora il giorno dopo l’incidente ho concordato con l’Enpa di trasportarlo fino a Jesi, a metà strada, per consegnarlo alle cure dei loro veterinari. Ora si trova in degenza a Fabriano, mi hanno mandato anche la sua foto. Mi auguro davvero che possa riprendere a volare”.

(m.p.c.)

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X