facebook rss

Da luglio senza stipendio,
la Regione: “Pagheremo a giorni”

OCCUPAZIONE - La denuncia dei 20 borsisti in attesa delle mensilità dovute è stata affrontata oggi dalla giunta. Approvata la delibera per sbloccare i pagamenti, entro febbraio sono promessi i versamenti dovuti. Il M5S incalza con l'interrogazione in Consiglio regionale
lunedì 6 febbraio 2017 - Ore 18:17
Print Friendly, PDF & Email

 

Borsisti senza stipendio, la Regione promette entro febbraio i pagamenti dovuti. Il M5S domani porta la vicenda in Consiglio regionale con una interrogazione alla giunta.
La beffa è stata denunciata dagli stessi vincitori della borsa lavoro: dopo una selezione lunga 6 mesi, solo i migliori 20 neolaureati sono stati premiati per i loro curricula eccellenti e per aver sopportato due anni di disoccupazione. Vinta la borsa, hanno avuto un impiego nelle aziende private di tutte le Marche, ma lo stipendio ancora non lo hanno visto. Aspettano dallo scorso luglio che la Regione paghi i 750 euro lordi al mese stabiliti dal concorso. La Regione prova a rimediare dopo mesi di lungaggini burocratiche: oggi la giunta ha approvato una delibera di bilancio, una variazione di cassa che permette di mettere in pagamento gli stipendi. Entro febbraio dovrebbero essere saldate le mensilità arretrate.
Il M5S oggi in Consiglio regionale è pronto ad incalzare con l’interrogazione del consigliere Piergiorgio Fabbri. Il consigliere penta stellato chiede “quale sia il motivo delle mancate liquidazioni degli importi delle borse nei tempi dovuti”, “con quali tempistiche saranno erogati gli importi delle borse per i mesi trascorsi e quelli futuri” e infine “in quale data sia stato versato dalla Fondazione Pio Sodalizio dei Piceni il contributo di competenza e in quale data sia stato accertato dalla Regione”. La borsa da 195 mila euro infatti è stata finanziata a metà dalla fondazione privata con 97 mila euro.

(E. Ga.)

Borse lavoro della Regione: “In sei mesi nessuno è stato pagato”

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X