facebook rss

Furti, l’assessore Gatto: “Determinante
la collaborazione dei cittadini”(Video)

OSIMO - Le polemiche infiammano il dibattito social dopo il furto fallito al negozio di biciclette di Campocavallo. I carabinieri stanno visionando i filmati della videosorveglianza e non escludono che il colpo sia stato estemporaneo. A Camerano era crollato il cavalcavia e quella notte tutte le forze dell'ordine erano impegnate a controllare la viabilità della zona
sabato 11 Mar 2017 - Ore 23:20
Print Friendly, PDF & Email
Il progetto-sicurezza del Comune illustrato dall'assessore Federica Gatto e dal vice comandante della Polizia locale Danilo Vescovo

 

Osimo, la rotatoria del Crocefisso, da poco è stata dotata di telecamere di ultima generazione, capaci di leggere le targhe dei mezzi in transito

Il negozio 123Pedalare d Osimo, assaltato dai ladri

E’ durato una manciata di minuti il tentativo di furto fallito nel negozio di biciclette ‘123Pedalare’ di Osimo. In quel breve lasso di tempo i banditi sono riusciti solo a mandare in frantumi la vetrina, protetta da un’inferriata (leggi l’articolo). I carabinieri stanno ancora visionando le immagini registrate dalla telecamere del sistema di videosorveglianza del punto vendita e ed è presto per identificare almeno il bandito a volto scoperto. C’è il forte sospetto che ad assaltare il negozio, lanciando contro la vetrina un’auto rubata ad Osimo poco prima, sia stata una banda di passaggio, senza radici sul posto, che al contrario avrebbe analizzato meglio quali ripercussioni l’inferriata avrebbe prodotto nell’urto con la Lancia Ypsilon proiettata in retromarcia contro la vetrina.

Il colpo potrebbe persino essere stato suggerito dall’estemporaneità in una serata che vedeva tutte le forze dell’ordine concentrate nei servizi di controllo della viabilità dopo il crollo del cavalcavia (leggi articolo) Ad agire potrebbero essere stati in tre: i due individui ripresi dalle spycam e un ‘palo’ che attendeva i complici poco distante. L’episodio sta facendo discutere e sui social infiamma la polemica sulle questione sicurezza e su come il Comune di Osimo sta affrontando il problema. A breve il sindaco Simone Pugnaloni si confronterà con l’imprenditore Franco Catena, anche lui derubato, che ha ideato un progetto, autofinanziato da imprenditori e privati, per combattere la microcriminalità con l’istallazione di telecamere in tutti gli accessi della città e il monitoraggio notturno di vigilantes e pattuglia su strada (leggi l’articolo).

Il vice comandante della polizia locale di Osimo, Danilo Vescovo, e l’assessore Federica Gatto

“Nelle rotatorie del Crocefisso, in zona Conte Orsi e Borgo poche settimane fa il Comune di Osimo ha installato sei nuove telecamere di ultima generazione che sono andate a completare il sistema di videosorveglianza dislocato agli accessi alla città. Spycam utili soprattutto nelle indagini di polizia giudiziaria. Le nuove apparecchiature hanno integrato il progetto partito lo scorso anno con l’installazione di 8 spycam in zona ex consorzio e nella rotonda della Gironda” fa sapere l’assessora Federica Gatto (video). Si continua, inoltre, a lavorare per ripristinare definitivamente le vecchie telecamere, oltre 50, accese non soltanto nel centro storico, che, continuano ad andare in tilt ad ogni temporale negli ultimi 3 anni. A fine anno, poi, sono stati assunti due nuovi operatori della polizia locale e “sono saliti a tre i pattugliamenti serali nel corso della settimana” aggiunge Danilo Vescovo, vice comandante della Polizia locale di Osimo che in queste settimane sta coordinando gli agenti della Pm al comando di via Molino Mensa per l’assenza del comandante Graziano Galassi.

(m.p.c)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X