facebook rss

“5 minuti con… Emanuele Lodolini:
“Decreto Terremoto,
in Parlamento si lavora giorno e notte”

VIDEO RUBRICA - (30esima puntata) - Il parlamentare marchigiano racconta la sua esperienza alla Camera dei Deputati. Sul sisma: "Ritardi ci sono stati, ma nel terzo decreto ci saranno busta pesante e danno indiretto"
venerdì 17 Marzo 2017 - Ore 19:20
Print Friendly, PDF & Email
L'intervista di Alessandra Pierini a Emanuele Lodolini

di Alessandra Pierini

«Busta paga pesante e danno indiretto saranno nel terzo decreto Terremoto». Ad annunciarlo Emanuele Lodolini, parlamentare di Falconara, al suo quarto anno di attività nella Camera dei Deputati. «C’è anche l’impegno da parte del governo a prendere provvedimenti, entro pochi giorni, per la zone franche» spiega Lodolini che non si nasconde davanti alle accuse di ritardi giunte dai territori colpiti dal sisma: «I ritardi sono sotto gli occhi di tutti – sottolinea – come è evidente l’esigenza di sburocratizzare».
Soddisfazioni e crucci di questi 4 anni di attività parlamentare: «Intanto è stata una soddisfazione entrare in Parlamento che per me rappresenta il tempio della democrazia e così lo vivo. Un orgoglio è anche l’approvazione del provvedimento sul “dopo di noi” per cui mi hanno ringraziato in molti. Un rimpianto è l’esito del quesito referendario». Lodolini ha partecipato al Lingotto di Torino alla conferenza programmatica organizzata dall’ex premier Matteo Renzi che sosterrà alle primarie del partito. «Siamo in piena fase congressuale – prosegue – ma il congresso del Pd non è un confronto interno al partito, è un confronto sull’Italia».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X