facebook rss

Fidanzati trafficanti,
arresti convalidati
Lui resta in cella

IN MANETTE - Marco Pesaresi si è avvalso della facoltà di non rispondere. Per la donna il legale ha chiesto una misura meno restrittiva del carcere ed è in attesa di una risposta del gip
giovedì 4 Maggio 2017 - Ore 11:37
Print Friendly, PDF & Email

Marco Pesaresi

 

Arresto convalidato e resta in carcere Marco Pesaresi, il 38enne di Filottrano finito in manette insieme alla fidanzata nella mattinata di domenica scorsa (leggi l’articolo). Pesaresi si è avvalso della facoltà di non rispondere. Convalidato anche l’arresto della fidanzata. Il 38enne era stato fermato insieme alla convivente, Marialuza Arazeli Morales Navarro, 24 anni, studentessa d’origine peruviana, residente a Treia, mentre si trovavano in auto a Filottrano. Nella borsa della donna i carabinieri avevano trovato 250 grammi di cocaina purissima grezza in cristalli. A casa della coppia, che vive ad Appignano, i militari avevano rinvenuto un chilo e mezzo di hashish. La coppia è sospettata di trafficare stupefacenti per un giro d’affari di 60mila euro al mese e di aver ottenuto, come personale profitto, 4mila euro mensili ciascuno. Questo secondo le indagini svolte dai carabinieri della Compagnia di Osimo che da alcune settimane tenevano sotto controllo i due fidanzati. La droga, sempre secondo gli inquirenti, veniva spacciata tra Appignano, Filottrano, Recanati e Montefano. Sempre secondo le indagini Pesaresi e la 24enne erano diventati un punto di riferimento per i pusher di quelle zone e per i consumatori di stupefacenti.

Il materiale sequestrato

Questa mattina si è svolta la convalida dell’arresto per il 38enne, assistito dall’avvocato Francesco Voltattorni. Il gip ha convalidato l’arresto e confermato la custodia in carcere a Montacuto per Pesaresi. Per quanto riguarda la giovane peruviana, assistita dall’avvocato Francesco Corsi, il giudice ha convalidato l’arresto e il difensore ha chiesto una misura meno afflittiva del carcere (la giovane dopo l’arresto era stata portata a Villa Fastiggi di Pesaro). Il legale è in attesa di avere risposta dal gip sulla decisione. Pesaresi a marzo era stato assolto dall’accusa di duplice omicidio in un processo di corte d’assise che si è svolto al tribunale di Macerata per i delitti di due marocchini a Cingoli (i fatti risalgono al 25 maggio del 2011).

(Gian. Gin.)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X