facebook rss

Il caso Banca Marche a Report,
sentito il sindaco di Jesi

CRAC - Domani, lunedì 8 maggio, andrà in onda la puntata che si è occupata della vicenda e degli oltre 40mila cittadini che hanno subito danni. Bacci: "Va chiarita la scelta di non procedere ad una azione di responsabilità contro i vertici che hanno distrutto l'istituto di credito"
domenica 7 Maggio 2017 - Ore 11:48
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

Le ripercussioni sui risparmiatori e la vicenda Banca Marche all’attenzione della trasmissione d’inchiesta Report. La troupe di Rai 3 è stata a Jesi nelle settimane scorse e ha intervistato anche il sindaco Massimo Bacci. Domani, lunedì 8 maggio, andrà in onda la puntata che si è occupata del caso e degli oltre 40mila cittadini che hanno subito danni dalla vicenda. «Hanno intervistato anche me – dice Bacci – come sindaco dell’unico Comune che ha scelto di denunciare, alzare la voce, schierarsi senza se e senza ma dalla parte dei tanti piccoli risparmiatori che, dalla sera alla mattina, si sono ritrovati senza più nulla. Abbiamo tentato di spezzare il silenzio imbarazzante e imbarazzato delle istituzioni pubbliche. Nel contempo, abbiamo preteso garanzie per i dipendenti. Si è anche parlato della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, che ha il dovere di chiarire approfonditamente – soprattutto agli jesini i cui risparmi si sono volatilizzati – il ruolo svolto prima, durante e dopo il dissesto di Banca Marche, oltre a dover spiegare qualche correlazione non del tutto chiara e la scelta di non procedere ad una azione di responsabilità contro i vertici che hanno distrutto l’istituto di credito (come fatto invece dalla Fondazione di Macerata)».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X