facebook rss

Osimo Stazione scende in strada
contro lo smog (Video)

PROTESTA - Il flash mob dei residenti ha rallentato il traffico lungo la Statale 16. Striscioni e cartelli per chiedere soluzioni, dopo il crollo del cavalcavia sull'A14 che ha aggravato la viabilità e la circolazione nella frazione. "Non ce la facciamo più. Ci sentiamo abbandonati dalle istituzioni"
lunedì 29 Maggio 2017 - Ore 18:29
Print Friendly, PDF & Email

 

Cartelli, striscioni, un corteo con attraverso pedonale di massa per bloccare il traffico sulla Statale 16 e un flash mob. E’ iniziata alle 17.45 a Osimo Stazione la manifestazione di protesta contro lo smog che soffoca la frazione osimana. La manifestazione è stata organizzata dal Comitato salute ed ambiente di Osimo Stazione ed Abbadia per chiedere provvedimenti urgenti efficaci contro il volume del traffico aumentato dopo il crollo del ponte sull’A 14 (leggi l’articolo). Secondo gli organizzatori erano più di 200 i partecipanti alla protesta che nel balletto delle cifre sono scesi a meno di un centinaio secondo le forze dell’ordine presenti.

Nei mesi scorsi il Comitato ha protocollato in Comune una petizione con 700 firme dei residenti, che sollecitava l’adozione di misure idonee per contrastare l’inquinamento da polveri sottili. La petizione, secondo il comitato sottendeva ad un’emergenza sanitaria denunciata da tempo che “colpisce la popolazione con malattie e morti in costante aumento”.

Con la manifestazione gli organizzatori sperano di spingere la Regione e la Provincia a prendere contatti con la società autostrade per richiedere la deviazione del traffico pesante nella A 14 nel tratto Ancona sud -Porto Recanati. “Avevamo invitato a questa manifestazione tutti i rappresentanti delle istituzioni, dalla Provincia alla Regione, non si è presentato nessuno – ha sottolineato al microfono il presidente del comitato, Roberto Torresi – a dimostrazione che le amministrazioni parlano ma poi non fanno niente. Il parco urbano che propone l’amministrazione Pugnaloni per Osimo Stazione? Non credo proprio che sia sufficiente come provvedimento per abbattere le Pm 10. Abbiamo depositato 750 firme con la petizione e un elenco di soluzioni a novembre 2016 ma non è successo niente (leggi l’articolo). Erano l’espressione di 750 residenti che chiedevano interventi immediati ma nessuno ci ha ascoltato. Oggi siamo in 200 e siamo tanti tenuto conto che è una giornata lavorativa. Siamo qui per manifestare pacificamente. Per dire che siamo stanchi”. Chiamato a responsabilità anche il gestore dell’A14. “Chiediamo che l’autostrada venga resa disponibile almeno per i mezzi pesanti – ha ribadito Torresi – perchè la nostra frazione è ormai invivibile e ingestibile. Osimo Stazione si sente abbandonata”

(servizio aggiornato alle 20)

La consigliera comunale/provinciale Monica Bordoni

Il presidente del comitato Osimo Stazione Abbadia, Roberto Torresi

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X