facebook rss

Petite Terrible-Adria Ferries
sbarca a Southampton
per difendere il titolo Europeo

VELA - Stessa formazione che aveva portato sul gradino più alto del podio di Kiel l'armatrice di Ancona Claudia Rossi. Quarantacinque imbarcazioni di dieci nazioni differenti si sfideranno nelle acque inglesi
lunedì 5 Giugno 2017 - Ore 18:02
Print Friendly, PDF & Email

Petite Terrible-Adria Ferries (foto d’archivio)

 

È arrivato nelle acque inglesi l’equipaggio di Petite Terrible-Adria Ferries che, a partire da domani (6 giugno), sarà impegnato nell’edizione 2017 del campionato europeo J/70.Quarantacinque barche da dieci nazioni si sfideranno nella corsa al titolo europeo nelle acque antistanti il Royal Southern Yacht Club di Southampton, dove si potranno disputare fino a undici prove su quattro giornate di regate.
La già campionessa europea 2016 Claudia Rossi, armatrice di Petite Terrible-Adria Ferries, è pronta a difendere il titolo conquistato lo scorso anno: «Non sarà un’impresa facile, la flotta J/70 sta crescendo in modo esponenziale a livello internazionale e gli equipaggi da tenere d’occhio si stanno moltiplicando, senza considerare che in Inghilterra saranno presenti anche alcuni statunitensi. Il circuito Italiano Alcatel J/70 Cup, che porta in acqua più di sessanta barche da tutto il mondo in ogni evento, è sicuramente una buona preparazione per appuntamenti di questa portata. Dobbiamo mantenere la concentrazione e dare il meglio, qui a Southampton la flotta è competitiva e le condizioni meteo imprevedibili, per non parlare delle correnti, a tratti davvero impetuose: sarà una bella sfida».L’equipaggio di Petite Terrible-Adria Ferries si presenta al campionato europeo J/70 2017 nella formazione che l’aveva portato sul gradino più alto del podio nel 2016 a Kiel, con Michele Paoletti che assisterà la timoniera Claudia Rossi nelle scelte tattiche, Simone Spangaro alla randa e Matteo Mason nel doppio ruolo di trimmer e comandante. Si aggiunge ai quattro la giovane Verena Weber, anche lei elemento ormai consolidato nell’equipaggio di Petite Terrible-Adria Ferries, e il coach Enrico Fonda, già campione iridato Melges 24 nel 2012.
Tra gli osservati speciali di questa manifestazione, sicuramente è da evidenziare l’entry americana Relative Obscurity di Peter Duncan, già sul podio della Key West Race Week nel 2017, i russi di ArtTube guidati dalla timoniera Lera Kovalenko, vincitrice delle Monaco Sportboats Winter Series e sul podio del primo evento Alcatel J/70 Cup a Sanremo e i terzi classificati al campionato europeo J/70 2016, ovvero Piccinina dell’armatore Stefano Roberti.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X