facebook rss

Petite Terrible-Adria Ferries
sbarca a Southampton
per difendere il titolo Europeo

VELA - Stessa formazione che aveva portato sul gradino più alto del podio di Kiel l'armatrice di Ancona Claudia Rossi. Quarantacinque imbarcazioni di dieci nazioni differenti si sfideranno nelle acque inglesi
Print Friendly, PDF & Email

Petite Terrible-Adria Ferries (foto d’archivio)

 

È arrivato nelle acque inglesi l’equipaggio di Petite Terrible-Adria Ferries che, a partire da domani (6 giugno), sarà impegnato nell’edizione 2017 del campionato europeo J/70.Quarantacinque barche da dieci nazioni si sfideranno nella corsa al titolo europeo nelle acque antistanti il Royal Southern Yacht Club di Southampton, dove si potranno disputare fino a undici prove su quattro giornate di regate.
La già campionessa europea 2016 Claudia Rossi, armatrice di Petite Terrible-Adria Ferries, è pronta a difendere il titolo conquistato lo scorso anno: «Non sarà un’impresa facile, la flotta J/70 sta crescendo in modo esponenziale a livello internazionale e gli equipaggi da tenere d’occhio si stanno moltiplicando, senza considerare che in Inghilterra saranno presenti anche alcuni statunitensi. Il circuito Italiano Alcatel J/70 Cup, che porta in acqua più di sessanta barche da tutto il mondo in ogni evento, è sicuramente una buona preparazione per appuntamenti di questa portata. Dobbiamo mantenere la concentrazione e dare il meglio, qui a Southampton la flotta è competitiva e le condizioni meteo imprevedibili, per non parlare delle correnti, a tratti davvero impetuose: sarà una bella sfida».L’equipaggio di Petite Terrible-Adria Ferries si presenta al campionato europeo J/70 2017 nella formazione che l’aveva portato sul gradino più alto del podio nel 2016 a Kiel, con Michele Paoletti che assisterà la timoniera Claudia Rossi nelle scelte tattiche, Simone Spangaro alla randa e Matteo Mason nel doppio ruolo di trimmer e comandante. Si aggiunge ai quattro la giovane Verena Weber, anche lei elemento ormai consolidato nell’equipaggio di Petite Terrible-Adria Ferries, e il coach Enrico Fonda, già campione iridato Melges 24 nel 2012.
Tra gli osservati speciali di questa manifestazione, sicuramente è da evidenziare l’entry americana Relative Obscurity di Peter Duncan, già sul podio della Key West Race Week nel 2017, i russi di ArtTube guidati dalla timoniera Lera Kovalenko, vincitrice delle Monaco Sportboats Winter Series e sul podio del primo evento Alcatel J/70 Cup a Sanremo e i terzi classificati al campionato europeo J/70 2016, ovvero Piccinina dell’armatore Stefano Roberti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X