facebook rss

Nuovo regolamento sagre,
il sindaco: “In linea con
la circolare del prefetto Gabrielli”

OSIMO - Simone Pugnaloni ribatte alle polemiche sollevate dopo il varo delle regole più stringenti per le feste gastronomiche. "Oggi il dirigente del Commissariato mi ha consegnati il documento che rende più severi i controlli nelle piazze per feste e concerti. La sicurezza è prioritaria" dice
giovedì 15 giugno 2017 - Ore 20:14
Print Friendly, PDF & Email

Il passeggio estivo su Corso Mazzini

Il nuovo regolamento sulle sagre di Osimo aveva fatto parlare (leggi l’articolo). Oggi però il sindaco Simone Pugnaloni è tornato a difendere la scelta in linea con lo “scrupoloso riscontro delle garanzie di safety e security” richiesto dalla circolare, inviata dopo i fatti di Torino dal prefetto Gabrielli a tutte le prefetture e questure d’Italia, per gli eventi di piazza e concerti, pena il loro annullamento.

“Il Comune di Osimo è stato fra i primi in Italia ad ad adeguarsi alle recenti normative – sottolinea il sindaco – Dopo le polemiche dei giorni scorsi, proprio oggi la dirigente del Commissariato di PS mi ha consegnato una circolare del Ministero dell’Interno, a firma del capo della Polizia Gabrielli, che dopo i fatti di Torino richiede ingenti misure al fine di garantire la sicurezza in tutte le manifestazioni pubbliche, comprese le feste di quartiere che da sempre rappresentano un momento importante di aggregazione sociale della nostra comunità. La sicurezza prima di tutto”. Per tutti i grandi eventi organizzati nelle piazze la circolare del capo della Polizia prevede piani di emergenza ed evacuazione, monitoraggio degli accessi anche attraverso “sistemi di rilevazione numerica progressiva ai varchi”, presenza di “operatori adeguatamente formati” per “l’accoglienza, l’instradamento, la regolamentazione dei flussi anche in caso di evacuazione” e l’osservazione ed assistenza del pubblico”, la possibilità di vietare la vendita di bevande in vetro.

il sindaco Simone Pugnaloni (foro Giusy Marinelli)

“Ed è per questo che abbiamo chiesto alle sagre cittadine di essere autorizzate dalla Commissione di Vigilanza per il Pubblico Spettacolo – chiude Simone Pugnaloni – Ne valeva la pena. Un sacrificio che serve a garantire la sicurezza di tutti noi. Ad oggi posso dire che non sono stati riscontrati problemi, ho seguito in prima persona la questione e le nostre sagre ad oggi sono state tutte autorizzate: Sagra degli Gnocchi (San Paterniano), San Biagio in Festa, Sangria a Casenuove, Rana a Passatempo e Vincisgrassi alla Sacra Famiglia. La comunicazione riguarda anche tutte le manifestazioni organizzate dal Comune, sia d’estate che d’inverno”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X