facebook rss

Smog a Osimo Stazione: a luglio
arriverà il laboratorio mobile Arpam

OSIMO - E' in corso il sopralluogo con il tecnico dell'Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale delle Marche che ha assicurato l'attivazione, tra 15-20 giorni, degli strumenti per monitorare la concentrazione nell'aria delle polveri sottili
Print Friendly, PDF & Email

Il sopralluogo ad Osimo Stazione con il tecnico Arpam

“Stiamo finendo un’indagine a Castelbellino, tra 15-20 giorni il laboratorio mobile dell’Arpam sarà a Osimo Stazione”. Ad annunciarlo e garantirlo è stato Marco Salustri, il tecnico dell’Arpam che stamattina alle 10 ha iniziato il sopralluogo nella frazione osimana alla presenza del sindaco Simone Pugnaloni, del capogruppo Pd, Giorgio Campanari, della consigliera comunale/provinciale Monica Bordoni (liste civiche), di alcuni esponenti del consiglio di Quartiere e del Comitato per la salute d Osimo Stazione-Abbadia. “Entro luglio, al massimo, se tutto andrà bene, insomma, il laboratorio mobile sarà spostato in varie parti del centro abitato di Osimo Stazione per monitorare la concentrazione di polveri sottili nell’aria – ha aggiunto Salustri- Sarà attrezzato con gli analizzatori previsti dal decreto per la qualità dell’aria e sarà disponibile non appena sarà terminata l’altra indagine in Vallesina”.

“In un primo momento verrà posizionata nei parcheggi di fronte alla chiesa, a pochi metri dalla statale – spiega il sindaco Simone Pugnaloni – successivamente verrà invece spostata all’interno del quartiere, nei pressi delle scuole. monitoraggio che avverrà sia d’estate che d’inverno a stagioni inverse. Avevo invitato anche il comitato per l’ambiente di Abbadia/Osimo stazione ed il consiglio di quartiere. Il comitato era presente e mi ha fatto molto piacere. Insieme abbiamo concordato ogni iniziativa futura che Arpam prenderà per il bene della frazione. I dati delle analisi verranno resi pubblici e consultabili on line”.

“Dopo la protesta dei residenti di Osimo Stazione scesi in strada, capitanati dal Comitato Salute ed Ambiente della frazione, l’Arpam risponde. –  commenta il comitato – E’ solo un primo passo, utile per capire che siamo in piena emergenza ambientale e che la situazione va monitorata costantemente. Entro un mese la centralina verrà istallata davanti la chiesa della frazione per poi a settembre spostarla in via d’Azeglio, nei pressi del plesso scolastico , cosìcche da avere dati reali in diversi punti di Osimo Stazione e Abbadia. Sotto il cielo cupo dallo smog, stamattina una lieve luce, che apre un percorso necessario per la tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini residenti. Le istituzioni abrebbero docuto dare risposte piu drastiche per limitare l’inquinamento, ma per ora non hanno adottato alcun provvedimento previsto dai protocolli come la limitazione del traffico veicolare e dei mezzi pesanti. Resteremo vigili sia nell’attenzione alla deviazione del traffico pesante sulla A/14 tratto Ancona sud /Portorecanati, che alla sistemazione della strada via Agnelli e via Giolitti, oltre che richiedere controlli anche per l’acqua sia quella del rubinetto che della fontanella”.

(servizio aggiornato alle 12.10)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X