facebook rss

Primo Piano: ora tocca a
mercato coperto, sicurezza e decoro

ANCONA – Non solo il festival, dopo la settimana di iniziative culturali il sindaco Mancinelli promette le prossime azioni per il quartiere. Il Comune punta alla riqualificazione del mercato coperto, delle case sismiche di via Marchetti, ad una maggiore vitalità nella zona e ancora nuove pulizie anti degrado, ulteriori telecamere e più controlli delle forze dell’ordine. Il 9 settembre il prossimo appuntamento con la Notte Bianca
mercoledì 19 Lug 2017 - Ore 20:10
Print Friendly, PDF & Email

La piazza dell’ex pescheria durante i giorni del Festival Primo Piano

di Giampaolo Milzi

Un “Primo Piano” nel vero senso del termine. Come prima sostanziale tappa di un’azione no stop, che in parte era stata già avviata, per rendere Piano San Lazzaro un quartiere-città sempre più vitale, vivibile, allegro, pulito, sicuro, luminoso, all’insegna dell’integrazione multietnica e dello sviluppo delle sue grandi potenzialità. Un “Primo piano” come titolo di un festival di gran successo – quello che ha reso dal 9 al 16 luglio il rione un’area dove hanno brillato vivacità e intrattenimento ricreativo e sono stati messi in ombra problemi che tenderanno a diminuire – che si rifarà la prossima estate.
Può essere riassunto così il messaggio con cui ieri mattina la sindaca Valeria Mancinelli, visibilmente su di giri, ha avviato il suo discorso in conferenza stampa, innanzitutto teso a sottolineare che “l’obiettivo che con la kermesse si era proposta l’Amministrazione comunale è stato centrato: perché il Piano, col suo baricentrico mercato coperto di piazza d’Armi, per otto giorni è stato una specie di grande centro sociale a cielo aperto. Dove migliaia di persone non solo hanno acquistato e fruito dei servizi pubblici, come avviene ordinariamente. Ma grazie a spettacoli ed eventi hanno interagito, intessuto relazioni in moto particolarmente positivo”. “Un grande spicchio urbano denso di incontri tra cittadini e residenti, vecchi e nuovi, giovani e anziani, stranieri e non, di ogni cultura di provenienza – ha continuato il sindaco – permeato di curiosità reciproche, intrattenimento e divertimenti”.
Insomma, “Primo Piano Festival” è stata un’operazione che ha innescato, nelle intenzioni della Giunta, una rivoluzione “in progress” su più fronti interattivi. A partire da quello “dell’aria di vivacità che si è respirata durante la manifestazione”. Centro propulsore sarà il mercato di piazza d’Armi. Coinvolgendo le associazioni, anche quelle dei tanti cittadini immigrati con cui l’amministrazione ha già collaborato, è partita l’operazione per rifare ex novo il mercato.

Il mercato coperto durante i giorni del festival

“Già sentiti i consigli e le idee delle rappresentanze dei commercianti, entro il 2018 avremo messo a punto il progetto di ristrutturazione, sciolto il nodo dei finanziamenti necessari e indetto la gara per l’assegnazione dei lavori” ha detto la sindaca. Nel frattempo il mercato e la piazza, già cambiati durante il festival, diventeranno anche un centro socio-culturale di aggregazione, dal mattino alla sera. La parte al coperto sarà oggetto di interventi di “maquillage significativi”, come il rifacimento dei banconi vendita, con tanto uso di vernice colorata anche in arredi esterni, coinvolgendo anche giovani praticanti di “street art”. Anche la piazza, nell’area dell’ex Pescheria, diverrà luogo fisso di intrattenimento, sempre in collaborazione con gli esercenti e i gruppi organizzati della società civile, con almeno un giorno della settimana dedicato a concerti, spettacoli, conferenze, presentazioni di libri ed altri eventi. Una nuova onda culturale che coinvolgerà anche locali di proprietà comunale già usati durante il festival, che saranno riqualificati. Come, ad esempio, la sede della Circoscrizione, la cui parte che dà su piazzale Loreto sarà a disposizione di associazioni e di giovani universitari che la useranno come luogo di studio.
Un quartiere più “eco-compatibile”. A metà ottobre associazioni locali sempre protagoniste per una giornata di mobilitazione generale, incentrata su interventi di pulizia, volti ad eliminare il degrado. “In sincronia con Anconambiente – ha annunciato la Mancinelli – quel giorno sarà anche l’occasione per lanciare il mercatino del riciclo e riuso, dove i residenti potranno conferire e scambiare vari oggetti ed elettrodomestici usati ma funzionanti, con relativa limitazione del fenomeno dell’abbandono per strada di rifiuti ingombranti”. Il mercatino sarà poi ripetuto, almeno una volta la settimana, in altre zone del Piano. L’azione contro il degrado interesserà presto il blocco di casette fatiscenti in via Marchetti, che saranno ristrutturate in base ad un progetto, già finanziato, che anche in questo caso avrà un risvolto sociale: “Quegli immobili costituiscono già una sorta di super condominio. – ha sottolineato la sindaco – E stiamo coinvolgendo in incontri gli abitanti perché possano vivere, quasi come in una sorte di comune, gli spazi esterni retrostanti nel rispetto delle regole. Frattanto agiremo per lo sgombero degli appartamenti occupati abusivamente”.

Il mercato ambulante di piazza D’Armi

Sostanzioso anche il capitolo del rifacimento dei manti stradali, con relative gare d’appalto (che progressivamente, da corso Carlo Alberto, riguarderà piazzale Loreto, le vie De Gasperi, Martiri della Resistenza e della Montagnola) e del potenziamento generale della pubblica illuminazione.
Infine, ma non certo ultimo per importanza, il capitolo sicurezza. Che prevede la probabile installazione di nuove telecamere (ad integrazione delle 24 già esistenti) e la dislocazione di agenti di polizia, in collaborazione con la Questura, in vari punti strategici, a cominciare da piazza Ugo Bassi. La sindaca: “Il rispetto delle regole da parte di esercizi pubblici e residenti sarà obiettivo primario, e le forze dell’ordine saranno inflessibili nell’applicare sanzioni a chi non si adeguerà”. Prossimo appuntamento al Piano in via di “socio-rivitalizzazione sicura”, la Notte Bianca del 9 settembre.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X