facebook rss

Soldi e cervelli,
i laureati in piazza per dimostrare
quanto vale l’Univpm

ANCONA – Il 27 luglio torna in piazza Roma la cerimonia di consegna dei diplomi di laurea. Il rettore Longhi: “Evento simbolo del rapporto con la città. Gli studenti sono capitale umano e risorsa economica”. Due studentati e un milione di euro per la mobilità sostenibile tra i finanziamenti richiesti grazie all’Università
mercoledì 19 Luglio 2017 - Ore 15:27
Print Friendly, PDF & Email

Lauree in piazza Roma, l’edizione del 2016

Il rettore Longhi, il presidente del consiglio studentesco Archini e il sindaco Mancinelli alla presentazione della seconda edizione delle lauree in piazza

Quattrocento corone di alloro lanciate in aria in piazza Roma giovedì 27 luglio a partire dalle 17 per avvicinare la città all’Università e per mostrare cosa “produce” l’Univpm. Ad Ancona, come nelle sedi distaccate di San Benedetto e Fermo. Tornano per il secondo anno le lauree in piazza. Una iniziativa simbolica, voluta con forza dal rettore Sauro Longhi per rappresentare un “momento di apertura alla società, per mostrare la ricchezza di capitale umano rappresentato dai nostri giovani laureati e festeggiare con loro”. Capitale umano, ma anche economico. Perché i circa 15mila studenti universitari sono una fetta importante di servizi e consumi della città e perché, grazie alla collaborazione dell’Ateneo con il Comune di Ancona, proprio per fornire servizi agli universitari si possono intercettare finanziamenti statali pesanti. Due sono già stati richiesti al Miur per gli studentati: quello al Cardeto (leggi l’articolo) e quello all’ex Caserma Fazio di via del Faro (leggi l’articolo).

La consegna dei diplomi di laurea dello scorso anno

“Siamo confidenti, credo che le proposte saranno finanziate perché i soldi ci sono e il fondo è rotativo” commenta Longhi. Oltre agli studentati, Comune e Univpm hanno partecipato all’accesso di un bando per la mobilità sostenibile da un milione di euro. Tra le idee, un servizio di bike sharing elettrico, con colonnine di ricarica a Villarey, Montedago e ospedale di Torrette, ma anche la possibilità di finanziare linee di trasporto pubblico dedicate per gli universitari. “La relazione tra l’Università e la città è importante – ha aggiunto il sindaco Valeria Mancinelli -. La relazione con l’amministrazione comunale è crescente. Le lauree in piazza sono efficaci per la loro capacità emblematica, fisica, di dare rappresentare questo rapporto”. L’appuntamento della consegna dei diplomi di laurea in piazza Roma è stato approvato anche dal consiglio studentesco. “Sono stati fatti passi avanti per integrare gli studenti nel contesto cittadino, anche se molto resta da fare per rendere Ancona città universitaria, nei servizi di trasporto e nell’accoglienza al di fuori degli studentati degli universitari” commenta Leonardo Archini, presidente del consiglio studentesco. Appuntamento dunque giovedì 27 luglio in piazza Roma, dalle 17 la convocazione dei neodottori e la consegna delle corone di alloro, alle 18 il saluto del rettore, del sindaco e del presidente del consiglio studentesco, alle 18.30 la consegna dei diplomi e la proclamazione dei laureati. In piazza sono attesi circa 400 laureandi delle lauree triennali di Agraria, Economia, Ingegneria e Scienze, insieme ai laureati in Medicina, Chirurgia e Odontoiatria e Protesi Dentaria. La cerimonia sarà seguita in streaming sul canale Youtube dell’Università.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X