facebook rss

Raffica di malori,
l’afa non dà tregua

ANCONA - Intorno alle 13 il picco giornaliero all'ospedale regionale. Utenti in attesa, via vai di ambulanze e reparti intasati. Al pronto soccorso oculistico di Torrette fissati orari di ricevimento
venerdì 11 agosto 2017 - Ore 16:02
Print Friendly, PDF & Email

Gli utenti in attesa al pronto soccorso di Torrette

Foto di Giusy Marinelli

Gli sporadici temporali di ieri non sono riusciti a spazzare via la cappa di afa che gravita sull’Anconetano e quella di oggi è stata l’ennesima giornata campale per gli operatori della sanità (leggi l’articolo). Sul piazzale esterno del pronto soccorso dell’ospedale regionale di Torrette, stamattina si è registrato un via vai continuo di ambulanze e poco prima delle 13, erano ben 4 i mezzi di soccorso sanitario confluiti nello spazio dedicato alla camera calda. Ancona, con i suoi 33 gradi, continua a detenere il primato della città più calda della provincia. Stamattina è stata segnalata alla centrale del 118 una raffica di malori che hanno contribuito al sovraffollamento di pazienti in attesa non soltanto al pronto soccorso di Torrette ma anche a quello di accettazione geriatrica dell’Inrca, alla Montagnola. In particolare la Croce Gialla ha soccorso a metà mattina un fornaio al Piano e una donna a Palombina.

Ma in queste giornate sono anche gli accessi inappropriati, come possono essere i codici bianchi in certe ore della giornata e l’impossibilità dopo le cure di ricoverare i pazienti nei reparti degli ospedali per indisponibilità di posti letto, che intasano i reparti dell’emergenza. Accessi record, ma orari contingentati al pronto soccorso oculistico di Torrette. Nell’ambulatorio al quinto piano dell’ospedale regionale, che serve anche le altre strutture sanitarie doriche (Salesi e Inrca) l’utenza può accedere dalle 9 alle 13 poi dalle 17 alle 19. In caso di urgenza nelle ore di stop del servizio? Intervengono i medici del pronto soccorso in attesa che riapra l’ambulatorio specialistico.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X