facebook rss

Uova al Fipronil, il ministero:
«Non consumate quelle di Ostra Vetere»

SALUTE – Quattro lotti di uova dell'azienda in provincia di Ancona sono risultati oltre i limiti di tossicità. Il ministero della Salute invita a riportare al punto vendita i prodotti con il codice di allevamento 3IT036AN089
mercoledì 30 Ago 2017 - Ore 19:33
Print Friendly, PDF & Email

Il ministero della Salute invita a non consumare le uova di alcuni lotti che oggi i servizi veterinari dell’Area Vasta 2 dell’Asur Marche hanno comunicato di aver richiamato nel corso dei controlli per la presenza dell’insetticida Fipronil. Le uova provengono dall’allevamento Società Agricola Fattorie Valle del Misa di Ostra Vetere, identificati con i lotti 31-32-33-e 34 del 2017, codice allevamento (si trova stampato sulle uova) 3IT036AN089, in quanto in un campione di queste uova si è riscontrato un valore di fipronil pari a 0,98 mg/kg, superiore pertanto al limite di tossicità acuta di 0,72 mg/kg. ”Si invitano gli stessi a non consumarli e riportarli al punto vendita” si legge in una nota del ministero. Su quattro casi di uova positive ai testi anti insetticida, tre sono legati all’allevamento di Ostra Vetere. Solo uno, quello di Cingoli, aveva importato le uova dalla Germania. Nel secondo caso riscontrato in provinicia Ancona, il blocco delle attività dell’azienda di Castelfidardo era stato revocato nei giorni scorsi: le uova contaminate infatti erano le stesse prodotte ad Ostra Vetere, presenti in azienda per le operazioni di imballaggio, mentre le uova prodotte nell’allevamento fidardense sono risultate negative ai test.


Uova al Fipronil, revocato il blocco dell’azienda di Castelfidardo

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X