facebook rss

Mc Donald’s a Torrette,
Rubini: “Una scelta folle”

ANCONA - Il consigliere comunale di Sel: "È il colpo di grazia ad un quartiere che da anni soffoca nello smog"
giovedì 7 Settembre 2017 - Ore 16:42
Print Friendly, PDF & Email

Il capogruoppo Sel Francesco Rubini

 

L’arrivo di Mc Donald’s a Torrette, il «colpo di grazia per il quartiere». Così Francesco Rubini, capogruppo Sel – Ancona Bene Comune, definisce la prossima apertura del secondo punto vendita del colosso del fast food (leggi l’articolo). «La notizia era nell’aria già da un po’, ma da ieri è drammaticamente diventata realtà − continua il consigliere −. A Torrette sorgerà presto un nuovo, ennesimo (il quinto nell’arco di 70 km), Mc Donald’s. Il Comune ha ufficializzato la vendita del terreno alla multinazionale americana donando al quartiere a nord di Ancona l’ennesimo regalino per la salute e il quieto vivere dei suoi abitanti. Un altro attrattore di traffico dunque − prosegue ancora Rubini −, a due passi dall’ospedale regionale, di fianco ad un iper mercato e di fronte al vetusto “palazzo viola”, in un quartiere che già da decenni soffoca in una violenta nube di smog aspettando invano una soluzione al problema del traffico pesante in uscita dal porto. Una scelta folle − sentenzia Rubini −, figlia della solita gestione aziendalistica delle nostre città dove ciò che conta è sempre e solo il bilancio, sulla pelle dei territori, dei cittadini e di uno sviluppo sostenibile dei quartieri. Dicono che con i soldi incassati dalla vendita del terreno realizzeranno una rotatoria e due sovrappassi pedonali: un po’ come dare dell’eroina ad un tossico, ma garantirgli una morte dignitosa».

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X