facebook rss

Mc Donald’s apre a Torrette,
il Comune cede il terreno

ANCONA – Affare da 854mila euro per le casse di Palazzo del Popolo, già incassati i primi 25mila euro di deposito cauzionale
mercoledì 6 settembre 2017 - Ore 21:00
Print Friendly, PDF & Email

Il cantiere allestito in questi giorni in via Conca per la realizzazione della rotatoria all’incrocio con via Tenna. Nella zona, sul lato di via Tronto, si costruirà il nuovo Mc Donald’s

 

di Emanuele Garofalo

(foto Giusy Marinelli)

Mc Donald’s apre a Torrette, ceduto dal Comune il terreno di via Tronto che ospiterà il fast food. L’affare era già stato accennato da un anno dalla giunta Mancinelli nelle riunioni con i residenti del quartiere e nella commissione urbanistica, ma finora si era parlato solo di una ipotesi e di un interessamento del colosso del cibo americano. Ora invece l’affare è concluso, c’è l’aggiudicazione definitiva da parte del Comune del terreno: all’asta per la vendita del patrimonio comunale dello scorso 20 aprile, la catena Usa ha presentato un’offerta che il Comune non poteva rifiutare per l’area di via Tronto a Torrette dove sorgerà il nuovo punto vendita. L’offerta presentata infatti è stata ben tre volte superiore la prezzo base d’asta: il terreno valutato in 252mila euro dal Comune è stato acquistato per 700mila euro da Mc Donald’s. Compresa l’Iva, la cifra finale dell’acquisto è di 854mila euro. Già versato, e incassato dal Comune, il deposito cauzionale di 25mila euro. Il progetto era stato fortemente criticato dalle opposizioni, che ritengono l’apertura del fast food un’ulteriore attrattore di traffico in un quartiere dalla qualità della vita martoriata dai mezzi pesanti in transito verso il porto. La giunta aveva invece difeso la trattativa, affermando che dalla vendita del terreno sarebbero arrivati i finanziamenti necessari per realizzare il progetto da circa 1,5 milioni che prevede i due sovrappassi pedonali e la rotatoria all’incrocio tra via Conca e via Tenna per migliorare la viabilità di Torrette.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X