facebook rss

Prima campanella,
il sindaco agli alunni:
“Che sia una scuola magica”

ANCONA – Valeria Mancinelli e l'assessore Borini al taglio del nastro della scuola Volta di Collemarino dopo i lavori di ristrutturazione, alla Tombari e infine alla Collodi per l'avvio dell'anno scolastico. Scherzi e i giochi con i piccoli alunni, il messaggio ai “remigini”
venerdì 15 Settembre 2017 - Ore 16:51
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Mancinelli e l’assessore Borini con i bambini della scuola Tombari

Il murales realizzato alla Collodi del Pinocchio. Mancinelli e Borini con la dirigente scolastica Lidia Mangani

Prima campanella stamattina per quasi 9mila alunni delle scuole materne, elementari e medie della città di Ancona (leggi l’articolo), il sindaco Mancinelli e gli assessori hanno salutato bambini e ragazzi al ritorno sui banchi. Mancinelli accompagnata dall’assessore alle politiche educative Tiziana Borini ha visitato le scuole Volta di Collemarino, Tombari della Palombare e infine Collodi al Pinocchio. Tre scuole al centro di interventi di manutenzione e ricostruzione, costati al Comune complessivamente oltre 200mila euro. In particolare la Volta di Collemarino quest’anno ospiterà anche le elementari Mercantini, in attesa della ricostruzione della scuola di Palombina entro il prossimo anno scolastico. Il sindaco si è trattenuto qualche minuto a scherzare e giocare con i bambini delle sezioni elementari, emozionati e in festa quelli di Collemarino alla scoperta delle loro nuove classi, ed in particolare ai “remigini” al loro primo anno di scuola dell’obbligo Mancinelli ha rivolto una lettera di saluto. “Vi auguro di iniziare bene questa avventura, e sono certa che ognuno di voi scoprirà la sua magia. E mi raccomando, ricordate: una volta scoperte, le magie si tengono sempre con sé, ma mai si devono tenere tutte per sé. Altrimenti, non funzionano. Buona magica scuola a tutti!” ha salutato Mancinelli. Il vicesindaco Pierpaolo Sediari invece ha visitato le scuole Maggini e Antognini, mentre l’assessore alle Manutenzioni e alla Partecipazione Democratica, Stefano Foresi ha salutato gli alunni e gli insegnanti della Leonardo Da Vinci. “Studiate con il cuore” è stato l’invito di Sediari. “Sono molto contento che questa scuola, che fino a qualche tempo fa vedeva diminuire drasticamente il numero dei suoi alunni, oggi avvii l’anno scolastico con due nuove classi prime con 38 remigini – ha affermato l’assessore Foresi affiancato dalla fiduciaria (referente del plesso) Edelweiss Cesaretti -. Questa scuola conta oggi quasi 120 alunni, ribadendo così la sua valenza storica per questo quartiere”.

Il taglio del nastro alla Volta per le nuove classi che ospiteranno gli alunni della Mrcantini

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X