facebook rss

Dimissioni di Giampiero Solari:
aperto il toto candidature
per la presidenza del Campana

OSIMO - Per Argentiva Severini (Art.1-Mdp) è lo storico Massimo Morroni il degno successore, mentre il consigliere comunale Antonio Scarponi (liste civiche) fa il nome di Pasquale Romagnoli, ex componente del Consiglio d amministratore dell'Istituto per l'istruzione permanente
mercoledì 20 Settembre 2017 - Ore 21:27
Print Friendly, PDF & Email

Palazzo Campana, Giampiero Solari (primo a sinistra) accanto al ministro Dario Franceschini al taglio del nastro della mostra Capolavori Sibillini, poche settimane dopo la nomina a presidente  del Cda dell’istituto per l’istruzione permanente

Dimissioni di Giampiero Solari: sui social media è già stato aperto il toto-candidature per scegliere il successore. Nell’eventualità probabile che il regista decida di lasciare del tutto il Cda dell’istituto Campana, non solo l’incarico al vertice della presidenza (leggi l’articolo), Argentina Severini (Art 1-Mdp) lancia il nome di Massimo Morroni. Lo storico osimano, qualche giorno fa, è stato insignito del premio alla cultura nell’ambito della cerimonia delle civiche benemerenze 2017 (leggi l’articolo). Il consigliere comunale di minoranza Antonio Scarponi fa invece il nome di Pasquale Romagnoli, già membro del Cda del Campana.

Lo storico Massimo Morroni riceve il riconoscimento alla cultura

“Considerato che Solari ha lasciato il Campana dopo mesi e mesi di inerzia (nonostante i rulli di tromba che sentimmo al suo arrivo) propongo che venga surrogato con la figura che ad oggi rappresenta più di ogni altro la memoria storica di Osimo: Massimo Morroni.- scrive Argentina Severini– Più di cento libri scritti sulla storia locale e non solo, grandissima umiltà e generosità, un uomo che credo possa dare tanto anche in un organismo come il Campana, che merita figure indipendenti, conoscitrici del tessuto storico-culturale della città e che non si facciano servi di nessun padrone. Spero qualcuno raccolga tale suggerimento”. Anche il consigliere Antonio Scarponi (Liste civiche) sperava come tutti che “il grande regista potesse dare quel salto di qualità all’Istituto Campana ma dopo appena 10 mesi ha riposto il suo mandato. Forse perchè non c’erano i fondi necessari per promuovere eventi alla sua portata?  O era stata solo una presidenza di facciata? Ora si parla del ritorno di Pasquale Romagnoli un nostrano, ma almeno sempre presente”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X