facebook rss

Si dimette il presidente del Campana
e si apre un rebus sulla procedura

OSIMO - La scorsa settimana il regista Giampiero Solari ha rassegnato le dimissioni dall'incarico di vertice del Cda dell'istituto culturale, senza specificare se intende lasciare anche il consiglio di amministrazione stesso. Resta inoltre vacante un posto nel collegio dei revisori dei conti abbandonato a primavera da Massimiliano Polacco
martedì 19 settembre 2017 - Ore 21:07
Print Friendly, PDF & Email

Osimo, Palazzo Campana

Negli ultimi mesi era stato difficile convocare i Cda dell’istituto Campana, nellimpossibilità materiale di confrontarsi con lui anche via Skype, per i numerosi impegni lavorativi che lo tenevano lontano da Osimo. La scorsa settimana si è dimesso dall’incarico di presidente del Campana il regista Giampiero Solari, al vertice dell’istituto osimano, dopo la nomina varata in consiglio comunale 10 mesi fa (leggi l’articolo). A dicembre 2016, infatti, la maggioranza consiliare del sindaco Simone Pugnaloni in aula lo aveva scelto e nominato, candidandolo come consigliere del Cda in surroga al presidente dimissionario Raimondo Orsetti. Dieci giorni dopo lo stesso Cda l’aveva eletto presidente (leggi l’articolo). Per statuto un consigliere del Cda del Campana decade dopo 3 assenze ingiustificate proprio, come è previsto per i consiglieri comunali.

Giampiero Solari

Solari, uno degli ambasciatori a sostegno della rinascita della Marche post sisma (leggi l’articolo),  ha preferito però rassegnare le dimissioni giustificandole con impegni lavorativi inconciliabili con l’incarico. Di fatto però non ha specificato, nero su bianco, se è intenzionato a lasciare anche la carica di membro del Cda del Campana. Un dettaglio non irrilevante. Se infatti intende dimettersi anche da consigliere del Cda, la Sala Gialla, nel corso del prossimo consiglio comunale da convocare entro il 30 settembre, dovrà nominare subito un suo sostituto per evitare di far arenare l’attività amministrativa dell’istituto per l’istruzione permanente. Se invece Solari ha deciso di lasciare solo la presidenza ma di continuare a sedere nel Cda come semplice consigliere, basterà che tutto il consiglio di amministrazione dell’istituzione culturale si riunisca e nomini un nuovo presidente tra i 5 membri (Manuela Francesca Panini, Marco Santini, Giampiero Solari, Matteo Biascarini e Catia Curina).

In attesa di conoscere l’interpretazione autentica della lettera, resta ancora vacante anche il posto nel collegio dei revisori dei conti del Campana lasciato la scorsa primavera da Massimiliano Polacco, mai sostituito. Una delle tante dimissioni da incarichi fiduciari in enti e società partecipate al Comune di Osimo, che hanno punteggiato l’attuale legislatura (leggi l’articolo).

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X