facebook rss

Il rettangolo di gioco
non è a norma,
il Città di Falconara fa ricorso

CALCIO A 5 - Le atlete falconaresi, in trasferta al palas di San Donato Milanese per disputare il match con la Kick Off Milano, ieri costrette a giocare su un campo non in legno o in materiale sintetico come stabilito dal regolamento Figc Lnd
lunedì 25 Settembre 2017 - Ore 15:14
Print Friendly, PDF & Email

La foto del recinto di gioco contestato da Città di Falconara

Il campo di gioco non era a norma e il ‘Città di Falconara’, la squadra di calcio a 5 femminile che milita nella massima serie, annuncia che presenterà ricorso sulla gara di domenica 24 settembre contro il Kick Off Milano. La compagine falconarese ieri era infatti in trasferta in Lombadia.“ll rettangolo di gioco del palasport di San Donato Milanese dove si è disputato il match risulta in parte non conforme con quanto stabilito dalla regola numero 1 del regolamento del Calcio a 5 della Figc Lnd, il quale stabilisce che il rettangolo di gioco deve essere in legno o in materiale sintetico, vietando espressamente cemento e asfalto. Prima di scendere in campo, la società ha presentato, secondo rituale, riserva scritta agli arbitri che, tuttavia, hanno acconsentito allo svolgimento del match ritenendo – erroneamente – il campo per destinazione, per loro stessa ammissione non conforme al regolamento, non facente parte del rettangolo di gioco. “In un campionato cresciuto per qualità – è il commento del presidente Marco Bramucci – con un movimento che cerca di portare visibilità attraverso mass media, aumentare il livello con il girone unico e con il pallone unico ci sono ancora impianti in condizioni di insicurezza per la salute di atleti e atlete. Tutto ciò è assolutamente inammissibile”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X