facebook rss

La Vipera torna a mordere,
il Del Conero ritrova
la festa biancorossa (Video)

CALCIO - Gol e assist per Mastronunzio, il più applaudito dalla tifoseria. La prima partita al Del Cònero conferma la buona presenza di 1.200 supporters visti a Falconara. Finisce due a zero contro il Borgo Minonna, l'Ancona guida la classifica del girone B della Prima Categoria
domenica 1 ottobre 2017 - Ore 18:45
Print Friendly, PDF & Email
La festa al Del Conero per il 2 a 0 sul Borgo Minonna

Mastronunzio ritrova l’abbraccio dei compagni biancorossi dopo il secondo gol

di Giuseppe Giannini

L’Anconitana vince e convince anche al debutto casalingo. Sblocca Apetzeguia su assist di Mastronunzio che poi trova il gol del raddoppio nella ripresa. Ed è già aria di festa in un Del Conero che richiama di nuovo gli oltre milleduecento presenti a Falconara la scorsa settimana. La squadra ripaga la fiducia del pubblico in campo liquidando con un netto due a zero la pratica Borgo Minonna . E anche se fa sorridere parlare di fuga dopo due giornate, il dato è che in questo girone di Prima Categoria i dorici sono già in testa con due punti di vantaggio. Solo un caso? Lo sapremo nei prossimi mesi. Ma quello che è certo è che per quanto visto nei primi 180 minuti di campionato l’Anconitana c’entra poco o niente con questa categoria.

Mister Lelli segue la partita dai distinti laterali, al suo posto Emanuele Pesaresi in panchina

Nel giorno dell’esordio nel proprio stadio la squadra perde il suo condottiero. Mister Lelli finisce nei distinti tra la curva locale e la tribuna. Esiliato per problemi burocratici legati al mancato riscontro di un documento relativo all’aggiornamento del corso tecnico necessario per allenare. In panchina va il suo vice Pesaresi. Ma lo spirito dell’Anconitana resta quello del suo allenatore. Fa subito paura al Borgo Minonna sfiorando il gol alla prima azione di gioco. Poi sostenuta dai cori dei suoi supporter fa la partita creando tanto e rischiando poco. A centrocampo Mandorino, Marengo e Tantuccio giocano con la sigaretta. Mastronunzio, anche da fermo, è un extra lusso per la categoria e Apetzeguia ha fisico e gamba per correre anche per lui. Dietro dirige l’orchestra Colombaretti e i compagni di reparto sono gagliardi. Ma mancano ancora i giusti automatismi e qualche pericolo si corre.
Mastronunzio batte il calcio d’inizio e l’Anconitana va subito all’arrembaggio. Azione travolgente conclusa da Pucci che di sinistro taglia tutto lo specchio con la palla che sfila sul lato opposto. Al 4′ Tantuccio da fuori impegna Molinari e si capisce subito che i locali sono intenzionati a lasciare solo le briciole agli ospiti. L’Ancona fa la partita e il pubblico la colonna sonora. Col trasferimento di Curva Nord in tribuna si ritrova al Del Conero il calore degli stadi sudamericani. Una torcida ininterrotta che accompagna il palleggio dei biancorossi. Giocate semplici e possesso palla che fanno raccogliere i primi frutti alla mezz’ora. Al 29′ Mastronunzio addomestica in area e di prima intenzione apparecchia per Apetzeguia che raccoglie il morbido assist della Vipera controlla e calcia al volo alle spalle di Molinari. Un gran bel gol. Propiziato da uno svarione difensivo che esalta le doti tecniche e l’opportunismo del Mastro. Così come la prepotenza fisica e l’esuberanza tattica della punta cubana che arriva sotto al Guasco dopo una stagione da 30 gol nel campionato di Eccellenza in Piemonte.

Ultras della Curva Nord, per questa stagione saranno tutti in tribuna coperta nelle partite al Del Conero per dare una sostegno maggiore alla società

L’Ancona gestisce nel finale di tempo ma rischia grosso. Al 43′ Rossi va giù sulla trequarti per un contatto ai limiti del regolamento col suo diretto avversario e l’Ancona sbanda. Cross da destra che scavalca Angiolani e morbido arriva per la testa di Piaggesi che schiaccia sul secondo palo. Brasili non molla un centimetro e respinge sulla linea.
Nella ripresa però i dorici non mollano la presa e continuano a macinare gioco. Poi arriva all’11’ la rete più attesa. Su rasoterra tagliato da destra di Tantuccio, Mastronunzio irrompe sul primo palo insacca e finisce anche lui in rete. La Vipera è tornata a mordere al Del Conero. Palla calciata in tribuna dal capitano e pubblico in piedi ad applaudire il cannoniere più prolifico nel dopoguerra in maglia biancorossa con 59 reti compreso quello di ieri. Solo Fiorini ha fatto meglio di lui (71). Un gol che sancisce definitivamente la pace tra il popolo dorico e il suo capitano ed è festa vera sugli spalti. Intanto in campo al 20′ sfugge la sfera a Molinari dopo l’incornata di Apetzeguia e per poco Mandorino non chiude la partita con mezz’ora d’anticipo. I dorici insistono ma non trovano l’acuto per archiviare prima del triplice fischio. Restano però padroni del gioco e l’unico brivido arriva al 42′ su tiro da fuori di Ortolani, ma Angiolani si fa trovare pronto. Dopo 7 minuti di recupero si può finalmente festeggiare la priva vittoria interna e un nuovo feeling ritrovato in fretta tra tifosi e squadra. Il prossimo atto di questa storia è in programma domenica a Senigallia. Contro l’Arcevia si giocherà infatti allo stadio Bianchelli (fischio d’inizio 15,30).

L’ingresso in campo delle squadre

US ANCONITANA 2
BORGO MINONNA 0

US ANCONITANA (4-3-1-2): Angiolani 6,5; Brasili 6,5, Colombaretti 7, Rossi 6, Cesaroni 6,5 (47′ st Fabrizi sv); Tantuccio 7,5, Marengo 6,5, Mandorino 7,5; Pucci 6,5 (39′ st Polenta vs); Apetzaguia 6,5, Mastronunzio 7 (45′ st Massei sv). A disp. Ruspantini, Bartoloni, Cardoso.

Allenatore Pesaresi 6,5

BORGO MINONNA (4-4-1-1): Molinari 5,5; Morbidelli 5,5, Rotoloni 5,5, Romagnoli 5 (23′ st Panzarino 5,5), Orciani 6; Marchegiani 5 (19′ st Sassaroli 5,5), Melon 5, Serrani 5,5 (15′ st Ortolani 6,5), Fabrizi (15′ st Moreschi 6); Ledesma 5,5; Piaggesi 6. Tarsi, Domanichelli, Pelosi,

Allenatore Lucchetta 6

Arbitro Baietta di Pesaro 5

RETI 29′ Apetzeguia, 11′ st Mastronunzio

NOTE: spettatori 1.200 circa di cui 422 abbonati. Ammoniti Rotoloni, Mandorino, Tantuccio. Corner 8 a 5. Recuperi pt 2′ e st 7.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X