facebook rss

Via D’Ancona, tamponamento a catena:
all’ospedale neonato di sei mesi

OSIMO - L'incidente è avvenuto stamattina verso le 11.30 davanti all'attraversamento pedonale semaforizzato dell'Aspio. Tre le auto coinvolte. Tra i feriti soccorsi dal 118 anche il bimbo che viaggiava con il padre nella Peugeot incastrata nella colonna dei mezzi
lunedì 2 Ottobre 2017 - Ore 18:31
Print Friendly, PDF & Email

L’attraversamento semaforizzato di via D’Ancona, all’Aspio di Osimo (foto d’archivio)

Tamponamento tra tre auto, stamattina verso le 11.30, nei pressi dell’attraversamento pedonale di via D’Ancona, all’Aspio di Osimo. In una delle vetture viaggiava un neonato di 6 mesi accompagnato all’ospedale insieme al padre. Sono stati attimi di paura per le sue condizioni. Il piccolo viaggiava infatti nell’auto centrale incastrata nella colonna dei mezzi incidentati. La dinamica dello scontro è ancora la vaglio della Polstrada di Ancona che ha soccorso con le ambulanze del 118 e i vigili del fuoco di Osimo, conducenti e passeggeri.

Secondo una prima sommaria ricostruzione della dinamica, una Fiat Panda, guidata da C.V., 39enne di Castelfidardo, ha frenato all’improvviso davanti al semaforo che regola l’attraversamento con le strisce pedonali all’altezza della tabaccheria Mazzarini e dell’incrocio tra via D’Ancona e con via Edison. Non è chiaro se in quel frangente stesse transitando qualche pedone o si fosse soltanto acceso il disco rosso sulla lanterna semaforica.

Di fatto i mezzi che stavano sopraggiungendo dietro alla Fiat hanno fatto filotto. Contro la Panda è finita prima una Peugeot guidata da un 36enne di origine macedone ma residente a Osimo che viaggiava con il neonato, tamponata a sua volta dall’ultima auto della fila, una Audi, con al volante B.C., 42enne di Ancona. Conducenti e passeggeri sono ricorsi alle cure mediche per accertamenti. Le loro condizioni non destano preoccupazione ma l’incidente ha provocato forti rallentamenti al traffico durante le operazioni di soccorso.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X