facebook rss

Tirocini nelle cancellerie giudiziarie,
230 posti per laureati

LAVORO - Iniziativa della Regione grazie ad una convenzione con gli atenei marchigiani, Corte d'appello e Tar Marche. Si tratta di un periodo di 6 mesi con indennizzo di 500 euro
martedì 3 ottobre 2017 - Ore 13:03
Print Friendly, PDF & Email

La Corte d’Appello

Duecentotrenta tirocini nelle cancellerie degli uffici giudiziari delle Marche. L’iniziativa è della Regione, proposta dall’assessore al Lavoro Loretta Bravi, e riguarda giovani laureati e disoccupati. Si tratta di una convenzione tra l’ente, la Corte di Appello di Ancona, il Tar Marche e gli atenei marchigiani. All’iniziativa sono stati destinati 784mila euro. Ad ogni tirocinio sarà riconosciuta un’indennità di partecipazione di 500 euro lordi, per un periodo di sei mesi. Potranno presentare domanda i laureati degli atenei marchigiani che hanno conseguito il titolo di studio in una delle classi di laurea che saranno indicate in un avviso che a breve verrà pubblicato dall’ente. Le domande potranno essere presentate usando il sistema informativo regionale Siform. Il numero di tirocini, che si potranno svolgere negli uffici giudiziari di tutte le province marchigiane, è del 10% della pianta organica del personale delle cancellerie e segreterie. Saranno 75 tirocini a semestre per tre semestri. «L’attivazione di tirocini nelle cancellerie – spiega l’assessore Bravi –  rappresenta un’esperienza di forte interesse per la Regione e per la sua comunità territoriale, per il positivo impatto che si può determinare sul funzionamento del servizio pubblico della giustizia».

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X