facebook rss

Più innovative e hi-tech che mai:
torna la caccia di Ecapital
alle migliori startup

ANCONA – Alla 17esima edizione la competizione di idee di impresa spinge ancora di più su innovazione e tecnologia, restringendo il campo di gara a tre settori. Bando aperto fino al 31 ottobre, i tre seminari pubblici con i big della robotica e una “hackathon” promosse dall'Univpm aprono il concorso
martedì 10 Ottobre 2017 - Ore 16:58
Print Friendly, PDF & Email

Da sinistra, Valeriano Balloni, Francesco GiacobbI, Sauro Longhi, Mario Pesaresi e Giorgio Cataldi presentano l’edizione 2017 di Ecapital

Sempre più innovativa e meglio se proprietaria della propria tecnologia d’avanguardia. E’ questo il profilo della start up perfetta, quelle che gli americani chiamano gli “unicorni”, le aziende che da zero arrivano a valere un milione di dollari. E come ogni anno dal 2001, ad Ancona si riapre la caccia agli “unicorni” marchigiani. Riparte la business plan competition di Ecapital, la competizione di idee di impresa che mette in palio finanziamenti per 200mila euro per i 10 finalisti. La novità di questa 17esima edizione è il “restringimento” del campo di gara: tre i settori che saranno ammessi al concorso. Silver Age Living, Meccatronica e Internet of Things. Le idee di impresa dovranno rivolgersi ad uno di questi campi, quindi all’applicazione delle tecnologie nel benessere e nell’autonomia di vita degli anziani, alla robotica nei processi di produzione e all’integrazione di Internet nei prodotti di ogni giorno. Una decisione presa dai promotori e finanziatori di Ecapital, la Fondazione Marche, per spingere ancora di più su innovazione e hi-tech. “Le Marche sono la periferia di un Paese già periferico come l’Italia. Noi vogliamo mettere le radici qui, ma non per vegetare. Possiamo competere solo se siamo fortemente più attivi e innovativi degli altri” ha spiegato il presidente della fondazione Mario Pesaresi, ricordando che Ecapital è il primo esempio italiano di business plan competition. Un modello di innovazione comprovato proprio dalle aziende di successo, come testimoniato dal vicepresidente Istao Valeriano Balloni. “Abbandoniamo il mito delle Apps: oggi vincono le aziende che sono combinatori di innovazioni tecnologiche. Pensiamo a iGuzzini, Loccioni o alla stessa Civitanavi System, scoperta proprio da Ecapital. Sono i cosiddetti specialized suppliers. Non sono più di successo le imprese di moda o le imprese che sfruttavano i valori di scala e di dimensioni come il manifatturiero” ha spiegato Balloni a nome dell’istituto di formazione Adriano Olivetti, tra i partner di Ecapital. E per esplorare i tre temi di questa edizione, l’Univpm ha organizzato tre seminari pubblici e gratuiti tutti all’aula magna di Ingegneria con relatori di livello nazionale. Si parte con la “Silver age living”, mercoledì 11 ottobre, appuntamento con il Direttore di Tecnologia ed Innovazione IBM Italia, Fabrizio Renzi, alle ore 15,30. Al centro dell’incontro l’Intelligenza Artificiale e le sue potenzialità nello sviluppo di servizi capaci di aumentare la sicurezza e l’autonomia degli anziani. Un settore che vede le Marche in prima linea da decenni. Una curiosità: nel 1988 proprio di Intelligenza Artificiale si iniziò a parlare per le prime volte in una gremita aula magna dell’Ateneo di Ancona. Il secondo seminario sulla “Meccatronica” si terrà lunedì 16 Ottobre alle 14,30 ed introdurrà gli sviluppi che la robotica produrrà nel prossimo futuro non solo nelle attività produttive, ma soprattutto nei servizi. La relatrice professoressa Maria Chiara Carrozza, già Rettrice della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca presenterà nell’occasione anche il suo libro “I robot e noi” edito da Il Mulino. l ciclo di seminari terminerà con “Internet of Things” giovedì 19 Ottobre alle 15,30, con Roberto Minerva, Chairman at IEEE Internet of Things Initiative Telecom Sud Paris, che illustrerà le opportunità tecnologiche che l’Internet delle cose potrà offrire in molteplici campi, nella produzione e nei servizi. Ecapital già dalla sua prima edizione ha ricevuto il sostegno della Camera di Commercio di Ancona. Il presidente Giorgio Cataldi ricorda i risultati: numeri ai vertici italiani per brevetti depositati, 125 aziende innovative solo nella provincia di Ancona, che in percentuale alle imprese attive totali fanno delle Marche la quarta regione italiana per innovazione. “Si capiva già dalla prima edizione che questo progetto era un successo per mettere in campo le idee di impresa innovative e interessati di giovani imprenditori, ci auguriamo che il successo continui” ha commentato Cataldi. A riprova che le istituzioni credono in questa iniziativa ci sono tutti i partner storici di Ecapital: Regione Marche, Confindustria Marche e Carifano. “Come istituzione finanziaria che opera nelle Marche non potevamo non partecipare, abbiamo visto nascere e crescere imprese” ha commentato il presidente Carifano Francesco Giacobbi. I tre seminari sono stati pensati per aiutare i giovani a focalizzare le loro idee d’impresa nei settori oggetto del bando Ecapital e favorire la partecipazione al prossimo Hackathon tematico del 20 e 21 Ottobre nell’Aula Polifunzionale Univpm nel Polo di Monte D’ago. Attraverso lo sviluppo dei prototipi durante la maratona informatica e scientifica, i partecipanti potranno facilmente accedere alla nuova edizione di Ecapital per trasformare l’idea prima in prototipo e poi in impresa. In questi anni hanno partecipato gratuitamente al concorso oltre 6mila giovani provenienti da tutte le università marchigiane che hanno frequentato corsi di formazione per la realizzazione di business plan ed in materia di impresa. In questi 16 anni sono state realizzate circa 100 start up e, ad oggi, oltre 50 sono operative nella regione Marche in settori innovativi. Quest’anno Ecapital diventa 2.0 e per la prima volta è esteso anche agli studenti del quinto anno delle scuole superiori che abbiano un’idea d’impresa. E’ possibile iscriversi fino al 31 ottobre 2017. Chi si iscriverà al concorso Ecapital potrà frequentare i corsi di formazione per la realizzazione del business plan che verranno organizzati nel mese di novembre e dicembre all’Istao al fine di consegnare il proprio progetto entro il 15 dicembre 2017. La partecipazione al concorso, ai seminari, all’Hackathon ed alla formazione Ecapital è completamente gratuita.

Per iscrizioni e info: www.ecapital.it info@ecapital.it tel . 071 2071411

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X