facebook rss

Fermata la coppia di pusher
degli studenti,
Trovato in casa l’elenco dei clienti

DROGA - I due uomini, patrigno e figliastro, rifornivano giovani loretani e recanatesi. Un altro uomo è stato denunciato dai militari della compagnia di Osimo a Camerano
venerdì 13 Ottobre 2017 - Ore 12:36
Print Friendly, PDF & Email

Posto di blocco notturno

 

Posto di blocco notturno – Frazione Grotte di Loreto

 

Spaccio, denunciati dai carabinieri di Osimo tre uomini, tutti già noti alle forze dell’ordine e nell’ambito dello spaccio recanatese tra i giovani studenti locali. I militari del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Osimo hanno sorpreso in flagranza di reato a Loreto e denunciato due uomini recanatesi, già noti alle forze dell’ordine. C. A., nato a Palermo, classe 1976, ed il figliastro 23enne P.E., nato a Loreto, entrambi operai residenti a Porto Recanati, con domicilio a Recanati. Verso le 20 di ieri (12 ottobre) i due che viaggiavano su una Opel Zafira nera lungo via Brecce a Loreto sono stati fermati e circondati dai militari dell’Arma. Perquisita l’auto e la loro abitazione i due nascondevano 200 grammi di marijuana in un incavo della camera da letto del 23enne coperto da un armadio nella loro abitazione di Porto Recanati. La droga era divisa in tre involucri, pronti per lo spaccio. A casa dei due è stato trpvato anche un elenco di nominativi di giovani studenti recanatesi e loretani. Nella stanza del patrigno 41enne i carabinieri hanno invece trovato un bilancino elettronico di precisione, custodito nel comodino. I due sono stati  denunciati a piede libero e a loro carico è stata redatta altresì la misura di prevenzione per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio l’avviso orale, inoltrata alla Questura di Ancona.

I militari di Osimo hanno fermato un altro uomo a Camerano, nella zona dei giardini pubblici. B. A., operaio di 42 anni, nato ad Ancona e residente a Camerano. Nella tasca dei pantaloni nascondeva 50 grammi di hashish, altri 2 grammi venivano poi trovati dai militari durante la perquisizione dell’abitazione dell’uomo. Quantitativo che doveva servire per lo spaccio serale nei giardini pubblici comunali della località anconetana. Sequestrata la droga, il 42enne è stato denunciato a piede libero e a suo carico è stata redatta altresì la misura di prevenzione per l’irrogazione dell’avviso orale, inoltrata alla questura di Ancona.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X