facebook rss

Souvenir d’Oriente
al centro di Ancona

NOVITÀ - È il format di eventi culturali lanciato da Confcommercio Marche Centrali. Cibo, paesaggi, pratiche e personaggi dei Paesi del Sol levante per rivitalizzare il centro storico ed i suoi spazi pubblici e privati
venerdì 20 Ottobre 2017 - Ore 21:01
Print Friendly, PDF & Email

 

Confcommercio Marche Centrali lancia il nuovo format di eventi culturali per rivitalizzare i centri storici: Souvenir d’Oriente. Cinque sabati, cinque tappe in cinque città delle Marche per immergersi in un’atmosfera globale ispirata all’estremo oriente, la Cina, il Giappone, l’India, per conoscere cibi e paesaggi, pratiche e personaggi di quei luoghi. Si parte da Ancona, sabato 28 ottobre, per un intero giorno, dall’ora della colazione a quella della cena, il centro storico cattura dall’Oriente suggestioni di cibo, design e paesaggio ma anche linguaggi e pratiche formali, riferimenti culturali e spirito zen e li accoglie nel proprio contesto locale. Si potrà così assistere a performance e spettacoli, seguire conferenze e talk e certo assaggiare anche i piatti della cucina orientale. Diverse le location coinvolte, negozi e boutique, bar e ristoranti, ma anche luoghi pubblici, come la pinacoteca civica Podesti. «Con questo format abbiamo voluto cambiare completamente il paradigma di come si svolgono gli eventi per attrarre persone al centro − afferma Massimiliano Polacco, direttore di Confcommercio Marche e Marche Centrali −. Il centro storico diventa un vero contenitore culturale, non a caso non sono coinvolti solo i privati, ma anche i luoghi pubblici della cultura».

Il nuovo progetto parte da Ancona, ma coinvolge anche Osimo (2 dicembre) e Jesi (18 novembre) in provincia di Ancona, Macerata (11 novembre) e Civitanova Marche (25 novembre).

«Ogni città organizzerà l’appuntamento dando vita a quello che può evocare l’Oriente in base alle proprie caratteristiche − le parole del presidente di Confcommercio Marche Centrali, Giacomo Bramucci −. È un modo nuovo di creare iniziative di qualità e di lavorare nelle realizzazione di eventi di promozione e valorizzazione dei centri storici».

Nell’ambito del progetto, gli esercenti del centro sono coinvolti nella veste di “attori” o “padroni di casa” o nella duplice veste. Come “padroni di casa” ospitano nei loro spazi performance di ospiti d’oriente d’eccezione, vicini a Cina, India e Giappone. Come “attori” interpretano, con il proprio linguaggio e le proprie competenze, le forme e i colori del mondo orientale, reinventandoli.

«Un’iniziativa come questa è il segno che si è smesso di parlare nei convegni di come rivitalizzare il centro e si inizi con iniziative concrete a farlo − il commento del sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli −. Questo progetto ha un pregio in più, che non si rivolge solo ad Ancona, ma crea una rete con i centri storici di altre città della regione, superando il falso problema della concorrenza. Il ruolo di Ancona capoluogo non si gioca sulla primazia della nostra città sulle altre città marchigiane ma in cooperazione con esse».

Insieme al nuovo format, Confcommercio ha lanciato anche il nuovo sito www.impreseventi.it la piattaforma dove non solo sarà possibile iscriversi agli eventi, tutti gratuiti, ma a numero chiuso di Souvenir d’Oriente, ma anche conoscere tutto ciò che avviene nelle città marchigiane.

IL PROGRAMMA DELLA TAPPA DI ANCONA DI SOUVENIR D’ORIENTE

Apre le porte all’Oriente, alle 10:00, per l’equilibrio corpo_mente, una lezione di Tàijíquán, in un Atelier di design. Alle 11:00, un talk in una Libreria del Centro ci introduce alla Rivoluzione creativa cinese, tra arte e comunicazione. Alle 12:00, il Giappone sbarca in una boutique dal taglio maschile e ci insegna, in vetrina, l’arte dell’Origami. Alle 14:00, la Danza Kathak va in scena, per la sua prima, in Piazza San Francesco. Alle 15:00, nella sala Andrea Lilli della Pinacoteca Civica, si incontra il Maestro indiano e con lui si fa Satsang. A seguire, alle 16:30, presso la Sala Cisterna del Pozzo della Pinacoteca, una devota del Maestro insegnerà delle semplici asana secondo il principio del panchanga yoga. In simultaneità, sempre alle 16:30, il Gong fu cha, educando all’Arte del tè in Cina, fa bella mostra in una boutique, questa volta di genere femminile. 17:30, è l’ora dell’Ayurveda. Dapprima, si impara il massaggio con oli medicati a base di erbe, poi, dalle 18:30, incontro con il Maestro su Ayurveda e Alimentazione, tra creazioni di frutta e verdura rigorosamente sane. Sempre alle 17:30, si conosce l’India e la sua scrittura devanāgarī per poi replicare, alle 20:30, in altro dorico pubblico esercizio. Alle 18:00, si torna in Atelier di design. E ci si immerge nei Giardini Cinesi. Armonia nel giardino specchio della natura. Attendiamo le 19:30 e la Danza Kathak torna di nuovo a far spettacolo. Questa volta, sotto gli spazi della storica e centrale Galleria Dorica. Corrono accanto, laboratori pensati per i kids. Per avvicinarli al suggestivo mondo orientale. Inoltre, da mattino a sera, in un punto, lungo la suggestiva via degli Orefici, vanno in loop “short film” LOOKING CINA. La Cina vista dagli occhi degli studenti.

Accanto a tutti questi Ospiti, esperti di Oriente, accolti da Esercenti anconetani aderenti a Souvenir d’Oriente, in veste di Padroni di Casa, altri esercenti locali, in abiti di Interpreti d’Oriente, rendono omaggio alle terre dove il sole sorge, nel food e in altre pratiche.

Nei bar e ristoranti soci Confcommercio Marche Centrali aderenti a Souvenir d’Oriente, all’ora di pranzo, all’ora dell’aperitivo e a quella della cena, protagonista è il food ispirato all’Oriente.

Workshop e performance sono tutti a titolo gratuito, offerti da ConfCommercio Marche Centrali.
Scopri le attività a ingresso libero, fino a esaurimento posti, e quelle su prenotazione perché a numero chiuso. Riserva il tuo posto su:
www.impreseventi.it/eventi/souvenir-doriente/

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X